Make your own free website on Tripod.com

La questione degli attributi

 

Tre carabinieri si perdono nel deserto e vengono catturati da una tribù nomade. Il capo tribù, per dar loro un’ultima possibilità, dice, sicuro però che non ce la faranno:

-  Se la lunghezza complessiva dei vostri attributi supera i settanta centimetri sarete liberi e non vi mangeremo!

I tre carabinieri tirano fuori i rispettivi membri: uno misura ben trenta centimetri, l’altro arriva a ben trentotto centimetri, il terzo invece misura appena tre centimetri. I nomadi stupiti lasciano liberi i militi, i quali non appena allontanati esclamano:

- Meno male!

Un carabiniere aggiunge:   

- Tutto grazie al mio uccello! Se non c’ero io...         

L’altro:

- Beh, un po’ del merito va anche a me!

Il terzo guarda gli altri due con aria soddisfatta e fa:

- Meno male che ce l’avevo duro!

 

 

 

Mi avevano detto...

 

Espositi Angelo, dopo un periodo molto lungo, può finalmente riabbracciare la sua famiglia. Ritorna al paesello natio dopo aver prestato servizio in un altro paese. Riabbraccia la fidanzata e quando è solo con lei, enormemente preoccupato le chiede di fargliela vedere. La ragazza piacevolmente sorpresa alza la gonna e abbassa le mutandine.

- Ah! Meno male... – Esclama con un gesto di stizza – mi avevano detto che l’avevi data via...

 

Calcio & Calcio

 

C’erano due amici brasiliani che erano grandi tifosi e comunque prendevano a serio solo il loro sport. Un brutto giorno, uno dei due muore, Zico, così Zecas, il suo socio, gli dice le ultime parole quando l’amico è più di la che di qua:

- Zico – dice lui – so che stai per morire, ma mi dovresti fare un altro favore..

L’amico annuisce e gli fa segno di continuare.

- Ebbene dovresti farmi sapere se all’aldilà esiste il calcio!

Zecas gli promette che manterrà la promessa e poi muore. La notte dopo, Zico sogna e vede che il suo amico defunto è venuto a mantenere la promessa e fa:

- Zecas, ho due notizie per te: una buona e una cattiva. – fece una pausa per togliersi il catarro dalla bocca – La buona – riprende – è che esiste il calcio dopo la vita... ma la cattiva è che ti hanno schierato come mezza-punta per la partita di sabato prossimo!!

 

 

La questione della carta igienica

          

Uscendo da un gabinetto pubblico, il carabiniere Pisarin consiglia alla custode:

- Scusi sa, ma credo sia meglio che mettiate della carta igienica per pulirsi, e non con quella macchinetta dell’aria calda perchè è piuttosto scomoda per pulirsi il culo!

 

 

Il famoso guaritore

 

Il maresciallo Benvenuti sta ascoltando la radio insieme alla moglie quando sente la voce di un famoso guaritore che dice:

- Voglio che tutti i miei ascoltatori si liberino di quei piccoli malesseri che li affliggono... mettete una mano sulla radio ed una sulla parte che volete far guarire!

L’ufficiale mette una mano sulla radio e una sull’uccello. La moglie sorride sarcastica e fa:

- Generino, ha detto guarire non resuscitare...

 

L’albero

 

Due carabinieri stanno discutendo accanto ad un grosso albero:

- Secondo me è maschio! – fa uno riferendosi al vecchio albero.

- No, no, per me femmina è!

La discussione prosegue per una buona mezz’ora quando passa di lì un contadino.

- Scusi, lei che se ne intende potrebbe risolvere il nostro problema? – chiedono i due uomini al vecchio contadino.

- Ditemi, cosa succede?

- Lei dovrebbe dirci se questo albero è un maschio o una femmina...

Il vecchio sorridendo sarcasticamente risponde che è un maschio, naturalmente i due carabinieri vogliono sapere il perché.

- Beh, è maschio perché ha due coglioni sotto...

 

                                            

Buone intenzioni

 

                Una donna tutta turbata si dirige al commissariato della polizia:

- Vorrei denunciare un furto! – dice lei al commissario interessato a vedere la bella signora.

- Che cosa le hanno rubato? – ribatte lui.

- Il più prezioso gioiello che possedevo!

- E dov’era il gioiello?

- Proprio qui in mezzo! – risponde pronta la donna indicando i seni.

- Ebbene, - fa il commissario stupito – non avete sentito la mano del ladro?

- Se vi devo dire la verità, - dice la signora arrossandosi le guance – sentire ho sentito, solo che pensavo avesse buone intenzioni...

 

La discussione

               

                Tra peni:

-  Sai, - fa un pene all’altro – ci sono tante discussioni che fanno ultimamente gli umani dicendo che c’è chi guarda subito la bellezza esteriore, senza interessarsi di come sono fatte dentro.

- Sì, ne ho sentito parlare. – ribatte l’altro.

- Ti dirò, - continua l’altro – secondo me le esteriorità non contano, ma è la bellezza interna che mi attrae...

 

Il cavallo

 

                In un paesino un contadino ha un cavallo che piange a dirotto e in continuazione. Dopo aver provato ad "infelicirlo" con raccontatori di barzellette, giocolieri e pagliacci, decide di mettere un inserto in un giornale dove diceva che avrebbe dato cinque milioni a chiunque fosse riuscito a fare ridere il suo cavallo. Il giorno dopo, dopo in tanti che non sono riusciti a rallegrarlo, arriva un giovane ben messo che dice che ci sarebbe riuscito. Così il contadino gli dice di fare il suo dovere e il giovane si accosta e inizia a bisbigliare nell’orecchio del cavallo. Improvvisamente il cavallo scoppia in una risata che non finisce più. Dunque il contadino mantiene la promessa e da i soldi al giovane. Dopo qualche giorno appare un altro inserto dello stesso contadino che dice che avrebbe dato dieci milioni a chi facesse piangere il suo cavallo, perché da quando aveva iniziato a ridere, non aveva ancora smesso. Così il giorno seguente dopo ai becchini e narratori di tragedie che avevano fatto fiasco si presenta di nuovo il giovane della volta antecedente. Il giovane dice al padrone del cavallo che bastava chiudere per qualche minuto il cavallo con lui dentro la stalla. Detto fatto quando il contadino apre la stalla il cavallo fugge piangente. Il giovane viene così avvicinato dal contadino che lo paga e gli fa:

- Se mi dici come hai fatto ti raddoppio il denaro!

Il giovane risponde:

- Semplice: per farlo ridere gli ho detto che l’avevo più lungo del suo, e per farlo piangere glielo ho fatto vedere!

 

A pesca

 

                Un carabiniere si avvicina ad un uomo che in riva al lago ha la canna da pesca in mano e sta per lanciare l’esca nell’acqua, e gli chiede:

- Licenza prego...

- Ma.. ma veramente io non sto pescando... sto semplicemente insegnando al mio amico vermiciattolo a nuotare... – risponde l’uomo tentando di salvarsi confidando nella stupidaggine del carabiniere.

Il milite fissa l’animale e fa:

- Devo comunque multarvi per oltraggio al pudore... il vostro amico non ha le mutandine...

 

Napoletano a New York

 

                Un napoletano era in vacanza a New York quando entra in un negozio di articoli sportivi. In vetrina c’erano un paio di scarpe pubblicitarie grandi come delle automobili, così il napoletano incuriosito fa al negoziante americano:

- Mizzega se so’ grandi ‘ste scarpe! Ma scusi, chi è che ce le porta?

Naturalmente il negoziante non ci ha capito un tubo e fa:

- What?

- Però... è grande questo “what” per portare ‘sti scarponi!

Esce e si dirige in un negozio di abbigliamento dove vede un cappello grande quasi quanto una moto. Così sempre incuriosito fa al negoziante:

- Porca miseria che cappello... ma scusi, chi ‘azzo è che se porta ‘sto tafanario in testa?

Anche questo non capisce niente di ciò che il napoletano dice e chiede:

- What?

- Dio mio... ma.. allora ‘sto “what” è veramente una belva!!

La scena si ripete fino a quando non trova una ragazza piangente con in mano una scatolina

10 x 5 x 7 e il napoleta’ le fa:

- Ma signori’, perché piangete?.. cosa c’è dentro a quella scatoletta?

La ragazza alza lo sguardo triste e chiede:

- What?

- No no! – ribatte pronto il napoletano – Non mi fregate! Di “what” lì dentro manco ‘l caz ce stà!

 

Gli sci d’acqua

 

                L’appuntato ad un amico anch’egli carabiniere:

- Sai Carù che ad una lotteria ho vinto un paio di sci d’acqua?

- Ah, bene, e li sai usare?

- Bè sì modestamente... so' forte, è solo che non ho ancora trovato un lago in discesa!

 

Il detenuto

                                                                    

Il detenuto Verruso viene chiamato dal capitano Facchin vice-direttore del carcere:

- Vieni avanti, Verruso, ti ho fatto chiamare per chiederti che cosa hai intenzione di fare... L’anno scorso ti è stato amputato il braccio destro...l’anno prima ti sei fatto togliere tutti i denti... tre anni fa ti hanno amputato il piede sinistro... Non avrai mica intenzione di evadere un pezzo alla volta?

 

Cervelli freschi al macellaio

 

                Il macellaio ha in esposizione una serie di cervelli umani freschi.

- Eccola servita, dù etti di ‘ngeniere freschi freschi... – fa il macellaio ad una cliente.

- Quanto le devo?

- 50.000 donna Concettina...

- E a lei? – domanda rivolto ad un’altra cliente.

- Mi dia tre etti di cervello di avvocato...

- ...Sò 60.000 lire.

- E lei vecchiè?

- Beh, io ho pochi soldi, mi dia solo due etti di cervello di carabiniere – fa la vecchietta.

- Ecco a lei, fanno 400.000 lire.

- Ma come? Due etti di ingeniere 50.000, tre di avvocato 60.000 e due di carabiniere 400.000?

- A nonnè, pè fà dù etti ho dovuto fa' 'na strage!...

 

Trapianto di cervello

 

                Una signora sposata da vecchio tempo decide di regalare a suo marito un cervello nuovo, cosa normalissima nell’anno 2350. Così va dal venditore e fa:

- Buon giorno, vorrei un cervello in buone condizioni per mio marito che compie quarant’anni.

- Venga, si accomodi – fa premuroso il negoziante – mi sono appena arrivati dei nuovi cervelli!

- Bene!

- Dunque, qui abbiamo un cervello voluminoso di ingeniere che costa sulle 400.000, altrimenti ci sarebbe quest’altro d’agente segreto che è più funzionale ma meno fresco da 450.000, cosa preferite?

- Mah, non saprei, - fa indecisa la signora – non so quale mi conviene... Ma come mai quell’altro piccolo come un pugno costa due milioni?

- Vede signora – fa con calma il commerciante – questo cervello è di ca-ra-bi-nie-re, ed è nuovo, non è mai stato usato!

 

La macchina dell’intelligenza

 

                Nell’anno 2200 erano comuni le macchine che diminuivano il QI (Quoziente d’Intelligenza) e un giorno si presentò dallo scienziato un signore che aveva un QI di 450:

- Vede dottore – si spiegava l’uomo – sono così intelligente che tutti mi trattano male e nessuno parla mai con me, quindi sarebbe possibile diminuirmi il QI fino ad almeno 180?

Il dottore digita sulla tastiera del computer e fa:

- Le basteranno 35 secondi di trattamento.

Il medico mette al paziente il casco e inizia la procedura. Dopo dieci secondi squilla il telefono e il dottore risponde:

- Pronto? Ah, sei tu cara, come va? Qui il lavoro... bla bla bla... bla bla...- dopo alcuni minuti si accorge che il paziente era ancora sotto trattamento – Ah, scusami ma devo andare cara, ho un’urgenza!!

Mentre staccava la macchina si accorge che il QI si è abbassato a 20 e il paziente ormai talmente rimbambito fa:

- Dunque, lei si è fermato per alcuni minuti in divieto di sosta e ha fatto un’inversione a “U” irregolare, e io quindi le devo fare la multa...

 

Il mago insegna

 

                Un mago era in viaggio verso Bari dove aveva uno spettacolo quando i carabinieri lo fermano e lo vogliono multare per eccesso di velocità. Fa il mago:

- Guardate signori, mi dispiace ma devo arrivare in orario, però vi insegnerò un trucco se mi lascerete andare.

I militi si guardano e alla fine accettano.

- Bene – fa il mago – portatemi un acquario con un pesciolino rosso.

Così gli viene portato davanti il desiderato.

- Dunque: adesso assisterete all’animale più intelligente che prende in mano la mente dell’animale meno intelligente!

Il mago fissa negli occhi il pesciolino ed ad un certo punto ogni smorfia che lui faceva, il pesciolino rosso la ripeteva alla perfezione.

- Questo, vi ripeto, è un esempio di come una creatura intelligente domina quella meno intelligente! – ripete il mago.

Dopo un po’ uno dei militi vuole provare a fare come il mago. Fissa il pesce negli occhi e dopo un po’ comincia a boccheggiare come fanno i pesci per respirare...                                                  

 

Come fare al ristorante

 

                Tra amici:

- Adesso guarda – fa uno al suo amico – come si deve fare per mangiare a gratis in un ristorante...

Il tipo entra, si siede e ordina le cose più raffinate dal caviale ai tartufi, dal baccalà all’aragosta e così via. Poi sul più bello il cameriere gli porta il conto:

- Ma come – fa lo scroccone – io dovrei pagare questa cifra da capitale per quella schifezza che ho mangiato? Ma dico, ha visto che porcheria immane era il servizio? E poi...

- Si calmi signore! – lo interrompe timido il cameriere – Aspetti che le chiami il padrone così potrà parlarne con lui!

Dopo un paio di minuti arriva il padrone che gli chiede:

- Dunque cosa c’è?

- Ebbene io non credo che questo si chiami ristorante: il servizio fa schifo, il mangiare è immangiabile, il vino è insapore... e poi...

- Va bene, se vuole può non pagare il conto e tutto finisce qui.

Così lo scroccone che non aspettava altro se ne va e viene la volta del suo amico. Entra, si siede e ordina tanta roba da fare invidia a un maiale mentre il cameriere continua a fare:

- Sul serio signore, lei non si immagina cos’è successo qui due minuti fa... c’era...

- Non me ne frega niente – fa il tipo – io voglio solo mangiare!

- Ma signore, mi ascolti, per favore! C’era un tipo che...

- Insomma basta, ti ho detto che non me ne frega un cazzo di cosa è successo qui!

- Ma dovete credermi, quel tipo ha m...

- Smettila una volta per tutte e portami il conto!!

Il ristorante conveniente

 

                Tra amici:

- Lo sai che in città c’è un ristorante dove con diecimila lire puoi mangiare come un porco?

- Ma se, valla a raccontare a qualchedun altro!

- Sul serio, e poi c’è un’estrazione a premio; chi vince può andare nella Suite nunziale con una lucciola!!

- Ci sei mai andato? – chiede incuriosito l’amico.

- Io no, ma mia moglie ieri è salita ben tre volte nella Suite!!!

 

In aereo

 

                In un aereo c’erano un francese, un italiano e un brasiliano che discutevano:

- Tu – chiede il francese all’italiano – quante volte per notte fai l’amore con tua moglie?

- Non più di tre! E tu?

- Io non meno di cinque!!

- E tu – fa il francese rivolgendosi al brasiliano – quante volte lo fai la notte con tua moglie?

- Una volta sola!

- E cosa dice lei? – fanno il francese e l’italiano in coro.

- Non fermarti!!

 

Nel Sahara

               

                Nel Sahara si perdono tre italiani e un cammello:

- Se il cammello fosse Cicciolina!! – fa uno.

- Se il cammello fosse Pamela Anderson!! – fa l’altro.

Il terzo guarda i due e fa:

- Se il cammello fosse solo un po’ più basso...

 

In albergo

 

                A New York due vecchietti stanno prendendo il sole soli in una piscina. Il vecchietto, dopo un po’ si tuffa in acqua e fa quaranta vasche. La vecchietta fa ammirando:

- Però, sapete nuotare bene!

- Certo signora, cinquanta anni fa ero campione olimpionico!...

Dopo mezz’ora si tuffa la vecchietta e si mette a fare il doppio delle vasche del tipo. L’ex-campione fa:

- Però devo ammettere che anche la signora ci sa fare... Cosa eravate? Campionessa di nuoto?

- No – si spiega la vecchietta – è che ho fatto la troia a Venezia per trent’anni!!!

 

Oooohhpsss

 

                Un signore si deve assentare per una settimana da casa e dopo due giorni decide di controllare come stavano le cose a casa. Digita i numeri per l’interurbana e risponde una signora:

- Pronto? Chi parla? Qui è la domestica...

- Pronto, sono il padrone di casa e non ho nessuna domestica!

- La signora mi ha assunto ieri – si spiega la domestica.

- ‘ bene, posso parlare con la signora?

- Mi dispiace ma la signora è a letto con un signore!

- Aspetta!- fa il tipo – Vuoi guadagnarti 10.000 dollari?

- Beh, se potessi...

- Dunque, vai a prendere la pistola che è nel secondo cassetto che è nella mia scrivania e spara a tutti e due, io resto in linea!!

Dopo un po’ arriva la domestica e fa:

- Fatto, dove li metto i corpi?

- Buttali in piscina!

- Mi dispiace signore, ma qui non c’è una piscina...

- Ah, mi scusi,  ho sbagliato numero!!!                

               

Pierino prende lezioni dal fratello

 

                Pierino ha voglia di uscire con un’amichetta, ma essendo sprovvisto in materia per l’abbordaggio, chiede aiuto al fratello che gli fa:

- Va bene, tu seguimi in bicicletta e osserva come faccio!

Il fratellone carica sul motorino una ragazza e guida fino ad essere lontano dalla città e poi la fa scendere e le fa:

- Me la dai?

- No!! – dice lei rabbiosamente.

- Va bene, allora torni a casa a piedi!

Accende il motorino e se ne va.

Pierino, il giorno dopo, prende la bici, carica una sua amica e la porta lontano poi scende e le fa:

- Me la dai?

- Sì! – risponde lei.

- O.K., hai vinto, tu prendi la bici e io torno a casa a piedi...

 

No No!!

 

                Pierino e la sua amichetta sono entrambi nudi e si guardano gli organi genitali quando lei gli fa:

- Che carino! Posso toccare?

- No no!! – fa Pierino tirandosi su le mutande – Ho già visto che fine ha fatto il tuo!!

 

Come si chiamava...

 

                Un carabiniere all’altro:

- Sai, la mia fidanzata mi ha scritto una lettera a mi ha pure mandato un peluzzo!!

L’amico prende il peluzzo, lo annusa e fa:

- Per caso la tua fidanzata si chiama Carmela?                            

                                              

Alla caserma

 

                Il maresciallo decide di portarsi alla caserma la figlia che però sapeva essere una che lo faceva con tutti, così fece installare dal ginecologo una macchinetta urticante.

Dopo il primo giorno decide di fare un check-up e ordina al plotone di tirare fuori gli attributi.

Esaminò quello del primo e constatò che era tutto urticato e che quindi l’aveva fatto con sua figlia:

- Per te 50 flessioni.

Il secondo era nelle stesse condizioni.

- Anche tu 50 flessioni accompagnate da 15 frustate!

Dopo vide che uno non aveva segni di ferite nel pene e gli fa:

- Oh, bravo soldato, tu sì che sei serio!! Ti offrirò una bottiglia di Asti!

Il milite lo guarda con aria innocente e fa:

- Glatie tate, Siniole!!

 

Al campo di nudisti

 

                Un carabiniere dietro suggerimento di amici si reca in un campo di nudisti, sicuro di riuscire ad agguantare una bella pollastrella subito pronta.

Mentre cammina in perlustrazione vede un cartello in cui c’è scritto: Attento ai finocchi. Mentre prosegue nella passeggiata continua a vedere questi cartelli sempre più bassi. Ad un certo punto ne vede uno così piccolo che è costretto a chinarsi per leggerlo e fa appena in tempo a capire cosa c’è scritto: te l’avevamo detto!!

 

Le maniere del maresciallo

 

                Il maresciallo Brambilla arriva a casa prima del solito e sorprende la moglie a letto con un altro uomo. Inferocito dalla rabbia, afferra l’ombrello del tipo e lo sbatte ripetutamente contro il muro; quando è ormai inservibile lo sbatte a terra ed esclama:

- Ecco, ora spero che piova!!

 

Le maniere del maresciallo 2

 

                Il maresciallo Cacace arriva a casa quando sarebbe dovuto essere in Francia e trova la moglie a letto con l’amante. Allora prende il manganello e fa segno di picchiare l’intruso quando la moglie piangente lo ferma e fa:

- Ma Cacace, lo sai chi è lui?

- Ma che credi che mene importi?

- Chi credi che abbia saldato i debiti con il macellaio?

- È stato lui?

- Sì, e chi credi che abbia pagato le rate per la lavatrice?

- È stato lui?

- Sì, e come credi che io possa andare dal parrucchiere tutti i giorni eh? Con i soldi di chi?

Il marito si guarda in giro e fa:

- Su signore, si copra, non voglio che nessuno prenda freddo qui!

 

Una questione di madre

 

                Il capitano riceve un telegramma in cui annuncia la morte della madre del carabiniere Caruso, decide così di recapitare lui stesso la notizia, naturalmente riservandosi di essere il più cauto e riservato possibile. Una telefonata improvvisa gli impedisce di portare la notizia allo sfortunato; ordina, quindi, al tenente di recapitare lui la notizia sempre con delicatezza.

A sua volta il tenente, uscito dall’ufficio, incontra il maresciallo e consegna a lui il telegramma raccomandando: - Con dolcezza Caputo, con dolcezza - . Il maresciallo tranquillizza il tenente; incontrato però l’appuntato, gli ordina di riferire lui la notizia a Caruso esortandol9o ad usare la cautela. Durante l’adunata l’appuntato ordina ai carabinieri:

- Chi ha la madre faccia un passo avanti! Andò cazzo vai Caruso?

 

I malesseri del colonnello

 

                Il dottore cerca di scoprire la causa dei malesseri del colonnello della XXXIII compagnia.

- Ma quante volte fate l’amore con vostra moglie? – chiede il medico.

- Beh, non più di tre volte a notte...

- E avete qualche amichetta?

- Beh, sapete com’è... la moglie del tenente Nocito è così bella e disponibile...

- Nessun’altra? – insiste il dottore.

- E, veramente ci sarebbero anche la moglie dell’appuntato...

- Beh, allora è semplice, voi sprecate troppe energie per fare l’amore... in due parole chiavate troppo!

- A meno male, mi avete tolto un peso dal cuore... Io mi ero convinto che fosse la masturbazione a farmi male!

 

Come arrangiarsi in ufficio

 

                Il carabiniere Di Maio al telefono:

- Dottore, presto corra, il colonnello ha inghiottito la stilografica!

- Arrivo! Voi che state facendo, intanto? – si informa il medico.

- Beh... stiamo usando la matita...

 

Gli ordini sono ordini

 

                Mentre il tenente sta facendo l’adunata riceve un telegramma urgente.

Egli lo legge poi ordina ai militi in fila davanti a lui, di abbassarsi i pantaloni, dopo il primo attimo di sorpresa i militi eseguono. Poi ordina loro di tirar giù anche le mutande, nuovamente il battaglione esegue gli ordini. Mentre il tenente sta ordinando di impugnare le baionette, riceve un secondo telegramma.

- Ah, volevo dire io... Scaglionarsi non scoglionarsi!!

 

Le peripezie del maresciallo

 

                Il maresciallo, colto da un improvviso malessere viene condotto in ospedale. Il medico, pensando di non essere udito, parlando con i familiari, comunica:

- Pover’uomo, è stato colpito da paralisi progressiva che lentamente gli immobilizzerà tutta la parte sinistra del corpo... Il milite terrorizzato, mette la mano illesa sotto le lenzuola, afferra l’uccello e lo tira con forza verso destra.

 

                                                       

Il ferry boat

 

                Un giovane carabiniere deve fare una commissione per il suo superiore; deve prendere il traghetto per consegnare una lettera al generale. Arriva trafelato al porto per accorgersi che il traghetto si sta muovendo, corre a perdifiato e con un salto degno del miglior atleta mondiale atterra sulla piattaforma del traghetto, precisamente sulla folla di passeggeri. Tra lamenti della gente si sente un marinaio esclamare:

- Non c’era bisogno di affannarsi tanto... il ferry boat stava proprio per attraccare...

 

Lamanna Concettina

 

                Un carabiniere sta passando per tutti gli appartamenti di un vecchio quartiere. È ormai giunto al penultimo appartamento, sfiduciato e stanco, sicuro ormai di non riuscire a trovare quello che sta cercando. Bussa e alla donna che viene aprire chiede:

- Scusi è lei la signora Lamanna Concettina?

- Sì sono io, cosa desidera?

- Lei, circa venticinque anni fa, ha abortito?

- Sì, e allora?

- E poi ha sbattuto l’aborto nella spazzatura?

La donna spaventata, per paura di una denuncia, nega, ma alla fine vinta dal rimorso, ammette:

- Sì, sì...

- Mamma!

Travestiti

 

                Un carabiniere di turno in piazza Castello, vedendo un travestito passeggiare, esclama rivolto al compagno:

- Oddio, non ghe sè più resison, un uomo vestito da donna... i genitori devono essere proprio cattiva gente, tutti da uccidere...

- È mia figlia, - replica una donna che casualmente ha sentito tutto – avete qualcosa da dire?

- Oh no, no mi scusi, sa, brava donna... non pensavo certo che fosse lei la madre...

- Non sono la madre, sono il padre!!

Il povero Ferruccio

 

                Zuffelato Ferruccio, appuntato timido ed imbranato, riesce grazie all’aiuto dei commilitoni ad agganciare una bella ragazza. Sta percorrendo con lei una strada di campagna, quando vedono due animali che stanno amoreggiando. Eccitata la ragazza si stringe al milite e fa:

- Sai Ferruccio, mi piacerebbe fare la stessa cosa...

- Vai pure... io ti aspetto qui...

 

C’è piccolo & piccolo

 

                Un carabiniere dall’andrologo:

- Dottore, dottore mi dovete aiutare... piccolo come un bambino ce l’ho!

Il dottore meravigliato, facendo un gesto significativo con l’indice e il pollice della mano destra, esclama:

- Così?

- No, no... – ribatte il carabiniere. Poi indica con la mano l’altezza presumibile di un bambino di sei anni e fa: - Così!

 

COLONIA PENALE

 

                Il maresciallo, leggendo delle carte ministeriali, incontra continuamente le parole COLONIA PENALE. Non sapendo assolutamente di che cosa si possa trattare, raduna i carabinieri e chiede?

- Tra voi c’è qualcuno che sappia cos’è la Colonia Penale?

Interpretando il silenzio seguito alle sue parole come un segnale di diniego, prosegue:

- Ma è possibile che tra voi non ci sia nessuno che sappia cos’è questa cosa?

- Beh, veramente io saprei cos’è la Colonia Penale... – risponde una recluta.

- Dillo no?

- La Colonia Penale... un deodorante per la minchia è!

 

Pesce d’aprile

 

                È il primo aprile e molti sono gli scherzi che si fanno i carabinieri. Non è esente da questo clima l’appuntato Zuccotti che entra trafelato del comandante e fa:

- Capità, capità, vostra moglie vi sta tradendo con il tenente Passeotti, correte...

Arrivati sul luogo del misfatto, il capitano vede sua moglie a letto con un altro uomo. Ridendo Zuccotti fa:

- Pesce d’aprile, pesce d’aprile! Non è il tenente Passeotti, è il colonnello Passariello...

 

Pesce d’Aprile 2

 

In un ospedale un uomo nervosissimo sta attendendo la nascita del suo primo bimbo fumando una sigaretta dietro l'altra.

Dopo varie ore di estenuante attesa dal fondo al corridoio gli si fa incontro una suora con un fagottino in braccio.

L'uomo vedendo che la suora punta proprio verso di lui, con un sorriso che trasmette gioia tranquillità, gli va incontro.

Ma il viso della suora cambia espressione, da dolce e rassicurante, diventa teso e pieno di ira.

La donna prende il neonato per i piedi e più volte gli sbatte la piccola e fragile testolina contro le dure pareti del corridoio.

Il pover'uomo resta impietrito e prima di cadere in stato comatoso sente la suora che lo rassicura:

- Pesce d'aprile! Era già morto!

 

Gli usei e i coion

 

                Non potendo lasciare i suoi due uccelli a casa da soli, da un po’di tempo il tenente dei carabinieri Tortorin, li porta con sé in ufficio. Ogni mattina passa così davanti al giornalaio con le due gabbie sotto le braccia, il quale ogni volta che lo vede scoppia a ridere senza fermarsi. Un giorno il milite non resistendo oltre chiede all’uomo:

- Ma insomma cosa avete da ridere, ogni volta che passo? Son così buffo?

- No, no – risponde il giornalaio – è che fin adesso gavevo sempre visto un usel tra due coioni, ma da un po’ di tempo vedo sempre un coion tra due usei!

 

Perché

 

                L’appuntato Rocco Turiddu torna a casa più presto del solito e trova la moglie china a raccogliere l’insalata nel loro orto dietro casa, così le si mise dietro e glielo infilò... Quando ebbero finito l’appuntato volta la moglie verso di lui e la prende a schiaffi.

- Ma perché hai fatto questo Rocco? – domanda piangente la moglie.

E lui:

- Pecchè nun te sei voltata manco pe' vede' chi c’era dietro di tè...

 

Ci sono organi & organi

 

                Un carabiniere sentita la fama di un guaritore decide di sottoporgli il suo problema:

- Ecco vede... io ho un organo piccolissimo...

- Beh? Allora vada a suonare in una chiesetta!

 

La pompa

 

                La moglie del maresciallo va dal ginecologo per uno strano gonfiore alla pancia, credendo di essere incinta. Alla risposta negativa del medico, la donna contenta va a riferire in caserma la notizia al marito. Essendo impegnato la moglie urla:

- Caro, caro una buona notizia...! Non sono incinta, il ginecologo ha detto che era solo aria!

La sera tornato  a casa il marito rimprovera la moglie.

- Ma come? Credevo saresti stato contento...

- Sì, ma non era una cosa da urlare a tutta la caserma! Quando mi ha visto l’appuntato mi ha chiesto se potevo gonfiargli la bicicletta con l’uccello!

 

È in casa suo marito?

 

                L’appuntato è stato incaricato dal colonnello di recapitare una lettera al comandante. Avendo perso la voce, è costretto a sussurrare:

- Scusi signora – fa con voce flebile – è in casa suo marito?

La signora guardandosi allo specchio con civetteria, si affaccia alla finestra e risponde:

- No... No... Sali pure...                                                                 

 

Lo studio dello psicologo

 

                Uno psicologo sta curando uno studio sulle abitudini sessuali degli uomini in divisa.

- Lei in quante posizioni sa fare l’amore? – chiede al milite seduto in prima fila.

- Beh, io quattro...

- IO CINQUANTA... – si sente urlare dall’ultima fila.

- Silenzio! Parlerete quando verrà il vostro turno! E lei? – aggiunge rivolgendosi ad un secondo carabiniere.

- Ma... io ne conosco una sola... la donna sotto e l’uomo sopra...

- IO CINQUANTUNO! IO CINQUANTUNO!

 

Nella foresta

 

                Due amici super-attrezzati vanno con la loro jeep in mezzo alla foresta quando decidono di fare una passeggiata con i fucili. Tutto ad un tratto uno dei due viene morso da un serpente mentre pisciava e inizia ad urlare:

- Scannafò, Scannafò!! Un serpente mi ha morso l’uccello, aiutami ti prego!! Chiama il dottore, chiama il dottore!!

L’amico preoccupato arriva in pochi minuti alla jeep e chiama il dottore:

- Dottore qui Cobra 2! Ripeto: qui Cobra 2, risponda dottore, passo.

- Qui dottore a Cobra 2, cosa c’è?

- Il mio amico, - spiega l’escursionista – è stato morso da un serpente, non abbiamo antidoti, cosa possiamo fare?

- Bisogna allargare la ferita e succhiare fuori il sangue!

- E non c’è un rimedio?

- No!

- O.K. passo e chiudo!

il milite tipo corre fino ad arrivare all’amico ferito che inizia ad urlare:

- Il dottore, cosa ha detto il dottore?

- Che devi morire!!

 

Nella foresta 2

 

                Quattro carabinieri stanno cercando di districarsi nel labirinto che è la foresta Amazzonica. Tutti hanno sotto il braccio uno sportello della macchina. Un missionario che si trova in quei posti, incuriosito chiede:

-          Perché figlioli avete gli sportelli sotto il braccio?- Come perché – esclama stupito il maresciallo – così quando fa caldo tiriamo giù i finestrini...

Nella foresta 3

 

                Due carabinieri stanno esplorando la foresta Amazzonica quando incontrano un missionario che aveva il capo fasciato.

- Ma padre, che cosa le è successo? – chiede l’appuntato al missionario.

- Stavo pregando in vasca quando sono scivolato...

I due continuano il viaggio quando ad un certo punto l’appuntato fa al maresciallo:

- Ma marescià, cos’è una vasca?

- Che vuoi che ne sappia io, mica sono religioso...           

                                              

I numeri

 

In una ditta devono venir assunti dei nuovi impiegati, e si decide, come prova, di farli contare fino a dieci. Arriva il primo:

-  2 4 6 8 ...

-  Ma sai contare ? – gli fa la commissione di esaminatori.

- Sì... solo che lavorando come postino dalla parte dei numeri pari mi sono abituato a contare così...

- Che passi...

Arriva il secondo:

- 1 3 5 7 9 ...

- Anche tu postino?? – gli fa la commissione.

- Eh sì... io sono l’amico dell’altro... solo che io lavoro dall’altra parte della strada... quella dei numeri dispari...

E passa anche lui.

Al terzo chiedono subito:

 - Tu che lavoro fai?

- Io lavoro in comune: 1 2 3 4 5 6 7 alfiere cavallo e re!!!

 

La questione della villa

 

Due amici politici si incontrano... decidono di trovarsi a casa di uno per una chiacchierata. Quando l'invitato arriva, trova l'amico in una villa enorme, con piscina, inservienti, Limousine con autista etc, etc, etc..

- Caspita! Che villa! Ma come hai fatto a farti una casa così...

- Eh, sai com'è.... vedi quell'autostrada laggiù?

- Si...

- Vedi, un po' più stretta, materiale un po' più scadente, ed ecco che salta fuori la villa!

- Aaaahhhh!

Dopo un po' ti tempo, decidono di trovarsi a casa dell'altro.

E qui, villa ancora più grande, piscina olimpionica, inservienti degli inservienti, tre Limousine con due autisti l'una...

- Azz! Ma hai una villa meglio della mia! Ma come hai fatto!?!?

- Come ho fatto? Hehe, vedi quell'autostrada laggiù?

- Ma, veramente no...

- Appunto...

 

Il naufragio

 

In una nave c’è bisogno di saltare in acqua perché si sta affondando... e il comandante va a convincere i passeggeri dopo che si sono rifiutati alla domanda del cuoco... Torna e fa:

- Bene... fatto... possiamo andare..

 

Tra padre e figlio

 

Padre e figlio seduti al tavolo della cucina.

- Allora Antonio, adesso anche tu sei diventato un carabiniere...

- Si papà lo so... e siccome lo sono stati tutti i nostri avi, mi farò onore!

- Bravo ... bravo ... per fare ciò devi però ricordare una regola fondamentale!

- ...dimmi papà...

- Ricorda che esistono due tipo di carabinieri: uno sveglio e attento... e l'altro proprio deficiente...

- Si papà... lo ricorderò...

- Allora ricorda, uno sveglio, e l'altro (battendo le nocche sul tavolo) proprio stupido...

- Papà hanno bussato!

- Aspetta, vado io!

 

Tra fidanzati

 

Un gruppo di mogli americane e di fidanzate, venute a sapere che i loro uomini, arruolati, se la spassavano allegramente con le ragazze australiane, telegrafarono:

- Cos'hanno quelle ragazze australiane che noi non abbiamo?

Ricevettero un'immediata risposta:

- Niente, ma loro ce l'hanno qui!

 

Gesù

 

Gesù arranca sulla via del calvario.

Cade la prima volta, si rialza e una donna gli porge uno specchio e un pettine.

Gesù si pettina accuratamente e si guarda a lungo.

Il centurione che lo segue dice fra se e se:

- Poveretto, deve andare a morire, lasciamolo fare.

Gesù cade la seconda volta, e ancora la donna gli porge lo specchio e il pettine.

Lui si sistema ancora i capelli e si ripulisce, e il centurione lascia correre.

Terza volta, si ripete la stessa scena.

Ad un certo punto il centurione non sa trattenersi e chiede a Gesù:

- Fra poco sarai crocefisso, perché ogni volta che cadi stai a rimetterti in ordine in quel modo?

E Gesù risponde:

- Beh, poi non ci finisci mica tu sul santino!

 

Gesù 2

 

Gesù sta affrontando la salita del monte Calvario con la croce sulle spalle.

Ad un certo punto del tragitto cade in ginocchio per la fatica.

Allora dalla folla esce un uomo che gli si accosta, gli asciuga il sudore dalla fronte e lo aiuta a rialzarsi.

- Grazie figliuolo mi ricorderò di te!

Dopo un altro po' Gesù cade in ginocchio stremato.

Esce lo stesso uomo dalla folla, gli asciuga il sudore con un panno e lo aiuta a rialzarsi.

- Grazie buon uomo... sarai ricompensato con la vita eterna.

Giunto quasi alla sommità del monte Gesù cade per la terza volta.

Dalla folla esce il solito uomo che gli si accosta e gli terge il sudore.

Gesù incuriosito gli si rivolge:

- Ma... figliuolo... tu chi sei?

- Come chi so'? .... so' er TERGICRISTACCI!!!

 

Ebrei

 

- Che differenza c'è fra un ebreo e una pizza?

- Quando metti la pizza nel forno non grida....

 

Ebrei 2

 

- Lo sai che differenza passa tra un vagone di ebrei e uno di biglie?

- No...

- Eh, prova a scaricare un vagone di biglie con il forcone!

 

Ebrei 3

 

               Nel campo di concentramento, viene esposto il cartellone

con i prossimi incontri di pallanuoto :

Mercoledì : Americani - Inglesi

Venerdì : Francesi - Russi

Domenica : Ebrei – Coccodrilli

 

Ebrei 4:

 

- Perché i tedeschi battono sempre gli ebrei?

- Perché li bruciano in partenza.

 

Ebrei 5:

 

 

- Come fanno a starci 4 tedeschi e 100 ebrei in una 500?

- 2 tedeschi davanti, 2 tedeschi dietro e i 100 ebrei nel portacenere.

 

Ebrei 6

 

Hitler è a colloquio con Dio:

- Dio. Fammi ritornare sulla terra!!!

- Perché, Adolfo, vuoi tornare sulla terra?

- Perché voglio ammazzare 5000 ebrei e 2 svizzeri.

- ...ma come mai 2 svizzeri?

- ...ecco: lo vedi che non ti frega niente degli ebrei?

 

Esami

 

Un Carabiniere è profondamente deluso e il maresciallo gli chiede cosa è successo:

"Ieri ho fatto un esame" - dice - "e mi hanno bocciato."

E il maresciallo:

"Un esame? Bocciato? E con quale voto?"

"Mah! Rh negativo..."

 

Gli angeli

 

Ci troviamo a Napoli, dove scoppia un incendio in una via del centro; in un palazzo di 7 piani divampa il fuoco... a un certo punto un napoletano, ormai accerchiato da fiamme e annebbiato dal fumo dice:

- San Genna'..... famme o meracolo!

Non accade niente.... allora si getta a terra strappandosi i capelli e dice ancora:

- San Geeeennaaaaaa' famme o meracolo!!! - ....niente.

Piange, tossisce e poi ripete: - San Genna' aiutami tu!!!

Allora gli appare un santo. Il napoletano tutto contento dice:

- Maronna, San Genna' allora mi aiuterai?!?

....e San Gennaro :

- Si figliolo, buttati di sotto che ti recupero io al volo.

Il napoletano:

- Ma San Genna' se mi butto mi spiaccico come un budino!

San Gennaro:

- Non ti preoccupare figliolo ti prendo io...

Allora il napoletano convinto prende la rincorsa e si tuffa a carpiato dal 7 piano...

Ngeeeeeeeeee..........sciaffff!!!!

Il napoletano si spiaccica sul marciapiede.

Poco dopo si risveglia sulle nuvole... si alza, trova un portone e bussa... toc, toc.... gli apre un tizio con un'aureola sopra la testa, che gli chiede di raccontargli la sua storia.... così il napoletano inizia a narrare...

Alla fine della storia il portiere prende per mano il napoletano e gli dice :

- Vieni con me un secondo che mi fai vedere qual è il santo che ti ha detto di buttarti....

Entrano nello spaccio del paradiso, punto di ritrovo di tutti i santi, e il napoletano gli indica un santo:

- Quello, quello, si è proprio lui....

.E il portiere:

- Deh San Ambros....te finì da ciapà par il cul sti povar terun??!?

 

Drogati…

 

- Papà, i drogati sono fatti come noi?

- No, di più.

 

Gesù

 

Gesù in croce.

- O Padre, io soffro e muoio per questa gente se lo vuoi Tu, ma almeno liberami dal chiodo della mano destra, che mi procura un dolore lancinante!

Pof!

- O grazie, Padre, e la mano sinistra, che sta sanguinando...

Pof!

- PAAAAADREEEEE!! I PIEEEEDIIIIIII!!!            

 

Post-Vitam

 

In Paradiso San Pietro parla ad un nuovo arrivato:

- Figliolo, cos'hai fatto di buono nella vita?

- Una volta ho dato 200 lire ad una vecchietta.

- Poi?

- Un'altra volta ho dato 500 lire ad un bambino.

- Bene figliolo, queste sono 700 lire, vai pure all'inferno.         

 

Salame

 

Un carabiniere viene invitato a casa di un contadino per cena. Nel bel mezzo di questa gli viene offerto dell’ ottimo salame che il milite mangia senza problemi. Solo che ad un certo punto il contadino nota che il carabiniere prende i pallini di pepe e se li ficca in tasca, ma per non contraddirlo non dice nulla.  Verso la fine della cena dice il villico al caramba:

- Le è piaciuto il mio salame?

- Sì… l’ ho trovato squisito…

- Bene… se vuole gliene potrei date un po’ per casa…

- No, grazie, - fa il caramba con aria da provveduto – ho già preso i semi…

 

In convento

 

In un convento di suore di clausura la Madre Superiora chiama a raccolta le consorelle:

- Un gravissimo fatto pesa sulla nostra Confraternita: Suor Alice, la nostra consorella, è.. . in stato.. interessante".

E tutte:

- Ohhhhhh...

- Ora siccome nessuna di voi si è mai mossa di qui e nessun visitatore ci ha fatto visita vi prego di aiutarmi a trovare chi sia stato il colpevole. Perciò a turno  alzatevi la gonna e dite il vostro nome.

 Le consorelle accettano e rosse dalla vergogna fanno in ordine quello che la Superiora aveva detto:

- Suor Paola! (E alza la gonna)

- Suor Francesca! (E alza la gonna)

- Suor Alba! (E alza la gonna)

- Suor Alessia! (E alza la gonna)

- Suor Carla! (E alza la gonna)

- Suor Camilla! (E alza la gonna)

- Suor Bernardette! (E alza la gonna)

- Suor Franca! (E alza la gonna)

- Suor Marta! (E alza la gonna)

- Suor Candida! (E alza la gonna)

.

.

.

- Suor PRESA!!! (E ALZA LA GONNA)

 

La confessione

 

Quattro donne in fila davanti al confessionale.

Entra la prima:

"Padre ho peccato, ho fatto del sesso a un uomo con la mano destra..."

"Va bene figliola, dì 100 Ave Maria e lavati la mano destra nell'acqua santa"

Entra la seconda:

"Padre ho peccato, ho fatto del sesso a un uomo con la mano sinistra..."

"Va bene figliola, dì 100 Ave Maria e lavati la mano sinistra nell'acqua santa"

A questo punto la quarta donna comincia a spingere e a voler entrare prima della terza; il prete allora le chiede:

"Perché hai così fretta, sorella"?

"Voglio bere prima che lei si lavi il culo!!"

 

La confessione 2

 

Un prete va in una parrocchia ad aiutare il parroco a confessare.

Per uniformare le penitenze si fa dare una lista dei peccati e delle penitenze, in modo che i parrocchiani non scelgano il confessore meno duro.

Quindi, quando uno gli dice "ho bestemmiato", guarda sul biglietto "bestemmia = 5 pater ave gloria", e così via.

Arriva una parrocchiana che gli dice:

- Ho fatto un pompino.

Lui cerca "pompino" e non trovandolo va al confessionale del parroco e chiede:

- Padre, cosa devo dare per un pompino?

e l'altro soprappensiero:

- Beh, se è fatto bene dagli 50.000...

 

I venditori napoletani

 

Tre napoletani si raccontano come hanno venduto alcune cose a degli ingenui forestieri.

- Oggi sono stato forte, ho venduto un Walkman ad un sordo, ed aveva pure la manopola del volume rotto!

- Che vuoi che sia: ho venduto un televisore ad un cieco, ed era pure a colori!

- Fate ridere, io oggi ho venduto un orologio a cucù ad un carabiniere!

E gli altri due:

- Beh, che c'è di strano?

- Gli ho venduto anche un sacchetto di mangime per uccelli!

 

Carabinieri in giardino

 

Il Maresciallo ordina al Carabiniere di potare le piante del giardino di fronte al suo ufficio.

Il Carabiniere si arma di cesoie e pazienza e si mette al lavoro.

Pota qui, pota là finché non si avvicina alla fontanella e cerca di potare anche lo zampillo.

Il Maresciallo che stava guardando distrattamente fuori dalla finestra lo nota e gli urla:

"Lo Cascio... imbecille che non sei altro! Non vedi che è acqua non potabile?!?"

 

Contemporaneamente

 

- Papà, papà.... cosa vuol dire "contemporaneamente"?

- Pierino... se tu un giorno vedessi tua madre con un altro uomo che cosa penseresti?

- Beh, papà... penserei che sei cornuto!

- E CONTEMPORANEAMENTE tu saresti un figlio di puttana!!!

 

Ciclo

 

C'è un carabiniere fuori servizio che sta passando un sabato sera in discoteca.

Abborda una bella biondona:

- Senti cara... perché non andiamo a casa tua a bere qualcosa ...

La biondona che ha capito le intenzioni del carabiniere fa:

- No guarda ... proprio non posso ... ho il ciclo!

- Non ti preoccupare... tu vai avanti col ciclo e io ti seguo con la macchina!

 

Nuoto per mutilati

 

Campionato di nuoto per handicappati: sulle pedane sono tutti pronti, chi senza un braccio, chi senza un gamba.

Ma nell'ultima corsia c'è solo una testa.

Viene data la partenza e tutti scattano, anche la testa a cui viene dato un colpo per farla partire.

Alla fine vince un uomo senza un braccio e una gamba ma tutti guardano la testa che ancora galleggia vicino al suo blocco di partenza.

Un commissario la prende e le chiede cosa è successo:

- Ci ho messo 24 anni ad imparare a nuotare con le orecchie e uno mi ha messo la cuffietta!

 

Il neonato

 

Due coniugi vanno a trovare il nipotino appena nato.

Entrano nella clinica e vanno nella nursery.

Prima di entrare vedono il cartello: "Bambini bellissimi".

Fermano un'infermiera, anche lei bellissima e le chiedono:

"Scusi, c'è un bambino di nome Italo?"

L'infermiera controlla nella lista:

"No, mi dispiace, provate al piano di sopra."

Salgono le scale.

Cartello: "Bambini belli".

Chiedono a una bella infermiera:

"Scusi, c'è un bambino di nome Italo?"

L'infermiera controlla la lista:

"No, provate al piano di sopra". I coniugi allora salgono le scale.

Cartello: "Bambini normali."

Incontrano un'infermiera assolutamente normale e le chiedono se c'è un bambino di nome Italo.

"No, mi dispiace" - risponde questa - "Provate al piano di sopra".

Questi cominciano a preoccuparsi un po' ma salgono egualmente le scale.

Le pareti cominciano a perdere l'intonaco e le scale scricchiolano.

Cartello: "Bambini brutti."

Anche lì trovano un'infermiera (brutta) e le chiedono se c'è un bambino di nome Italo.

"No, provate al piano di sopra".

I coniugi, poverini, sussultano e continuano la loro ascesa.

Le scale sono scrostate e le pareti fatiscenti.

Cartello: "Bambini bruttissimi".

Si avvicinano ad un'infermiera, bruttissima anche lei, e le chiedono se c'è un bambino di nome Italo.

L'infermiera scorre col dito la lista:

"No, mi dispiace, provate su all'ultimo piano".

Gli scalini si riducono ad una scala a chiocciola e le mura sono solo mattoni, il soffitto è pieno di animalacci.

Arrivano su e leggono il cartello: "ITALO".

 

Il dottore

 

Una signora va dal ginecologo e afferma:

- Dottore da qualche mese ho un problema: quando faccio l'amore con mio marito, per quanto lui si impegni e si dia da fare, io non sento niente.

È un dramma dottore, sapesse, nel dubbio mi sono anche fatta l'amante, niente, assolutamente niente, era come se stesse scopando un'altra.

- Mmmh, beh si spogli, la visito e poi vedremo.

La signora si spoglia,  viene visitata, ma non viene riscontrato nessun problema fisico di rilievo.

- Signora, a questo punto non resta altro che una "prova su strada", così forse riesco a scoprire il suo problema.

La signora lo guarda (tipo prestante, abbronzato, con un notevole rigonfio nei pantaloni) e accetta.

Il medico nel dubbio che la signora abbia qualche malattia infettiva e non facilmente identificabile dopo essersi spogliato si infila un Hatu modello rinforzato e di seguito infila la signora.

Dopo un po' le chiede:

- Beh signora come va?

- Mah dottore, veramente non vorrei offenderla ma ..... Niente, assolutamente niente.

Il dottore punto sul vivo ci mette più impegno e raddoppia i movimenti.

Passano un decina di minuti e richiede:

- Beh signora e adesso?

La signora ci pensa un po' e:

- Niente, niente, provi a impegnarsi di più.

A questa affermazione il dottore si lancia in un su e giù a velocità esponenziale (raddoppia ogni 15 sec.).

Dopo venti minuti grondante ansimante e al limite del collasso richiede:

- E adesso sente qualcosa???

- Mi spiace ma io non .?!?.. ? no aspetti insista ..??...  si si siii siiiii ..???.. si sento .??...!!! ma certo sento odore di GOMMA BRUCIATA.

 

La cicogna

 

- Mamma, mamma, come sono nata io?

Domanda la bambina alla mamma.

- Vedi figliola risponde la mamma ti ha portato la cicogna...

- E l'ha trombata babbo?!

 

Digos

 

Due Carabinieri di pattuglia notano una macchina ferma in modo sospetto e si avvicinano chiedendo:

- Documenti!

E dalla macchina sottovoce rispondono:

- Digos!

E il Carabiniere ripete più forte:

- I documenti!

E gli altri ancora sottovoce:

- Digos!!!

Allora si sporge l'altro Carabiniere:

- Lascia fare a me... Los documentos por favor!

 

Genovesi

 

Epitaffio su una lapide del cimitero di Genova:

"Caddero cento lire; morì nella mischia"

 

Genovesi 2

 

In una numerosa famiglia genovese il capofamiglia è sul punto di morire a letto e tutti i famigliari lo vanno a vedere:

- Oh, Carlo, figlio mio… – fa il moribondo -  comportati bene durante la mia assenza…

- Oh, Gennarino, fratello mio… - continua – quante ne abbiamo passate insieme…

- Oh, Laura, moglie mia… non ti dimenticare dimenticare di me…

Più o meno alla volta del ventesimo familiare:

- Oh, Gennarino, cugino mio… è stato bello vivere assieme a te…

- Ma porca puttana, chi c’è rimasto in negozio!?!

 

Suore in autostop

 

Due graziose suorine hanno perso l'autobus.

Per arrivare in tempo alla novena della Madonna dell'Assunta fanno l'autostop.

Si ferma una puttanona tutta truccata, impellicciata ed ingioiellata su una Mercedes coupé color rosa confetto.

Saputo che le suorine sono in ritardo la puttanona accelera e le suorine si entusiasmano:

- Che bella macchina signora, oh com'è comoda, oh come corre, oh chissà quanto le è costata.

- Ma no - fa la puttanona - una settimana d'amore ai Caraibi.

- Ah.

Le suorine vogliono dimostrarsi riconoscenti e si profondono in lodi:

- Che bei gioielli che ha signora, che bell'anello, chissà quanto le è costato.

- Ma no - fa la puttanona - solo un week-end d'amore sul lago di Como.

- Ah.

- Che bella pelliccia che ha signora, chissà quanto le è costata.

- Ma no - fa la puttanona - solo una notte d'amore a Cortina.

- Ah.

A quel punto le due suorine si guardano e una delle due conclude:

- Sorella, mi sa tanto che padre Francesco ci imbroglia con tutti quei santini!

 

Al cantiere

 

Due carabinieri camminano di notte vicino ad un cantiere.

Ad un tratto uno fa all'altro:

- Attento al cemento!

- Perché?

- E' ARMATO!

 

Al circolo

 

Beppe, socio del circolo ARCI, dopo un periodo di assenza riprende a frequentare il circolo, per un saluto agli amici.

All'entrata, il barista lo sottopone ad un piccolo esamino: gli mostra una foto, e gli chiede:

- Chi è questo personaggio?

E Beppe:

- Ma, non saprei. Mi sembra di averlo già visto, ma così, su due piedi...

Il barista:

- Ignorante, si tratta di Lenin, il padre della rivoluzione.

E conclude con:

- TU vieni TROPPO POCO al circolo.

La sera dopo Beppe ritorna al circolo ARCI.

Di nuovo il barista gli mostra una nuova foto - E questo, chi è?

Beppe:

- Porca miseria, sono sicuro di averlo già visto prima, ma... No, non mi viene in mente.

- Ignorante, si tratta del grande Stalin.

E di nuovo:

- Tu vieni TROPPO POCO al circolo.

Terza sera. Solita manfrina.

- Sentiamo. Questo, chi è?

- Boh!

- Accidenti. Ma come fai a non riconoscerlo? E' il grandissimo Palmiro Togliatti.

E' evidente: tu vieni TROPPO POCO al circolo.

La quarta sera Beppe non ne può più.

Il barista si avvicina, ma Beppe è più veloce, estrae una foto, e comincia:

- Dimmi tu, di chi si tratta?

E il barista con fare imbarazzato:

- Ma, non saprei. Questa volta mi hai preso tu in castagna, non conosco questo rivoluzionario.

E Beppe:

- Si chiama Osvaldo: quello che ogni sera si guzza tua moglie.

Tu vieni TROPPO SPESSO al circolo.

 

Investimenti

 

A Bolzano come si fa per capire se una macchina ha investito un gatto o un meridionale?

...se ha investito un gatto, sull'asfalto ci sono i segni della frenata!

 

Pioggia

 

...E la pioggia cadrà sui giusti e sugli ingiusti,

ma principalmente su giusti

poiché gli ingiusti avranno fregato loro l'ombrello...

 

Al bar

 

A Milano.

Un tale entra in un bar con un coccodrillo al guinzaglio.

Chiede al Barman:

- Voi qui servite anche i meridionali?

- Ma certo!

- Allora un caffè per me ed un meridionale per il mio coccodrillo...

 

Ode a Berlusconi Silvio

 

Il presidente Berlusconi può definirsi un por-

tento di abilità, oltre che un uomo simpati-

co come pochi altri, meriterebbe di essere de-

cantato con rime sacre, come ad altri è già

capitato. Meriterebbe un monumento di ster-

minata mole, che delle sue gesta desse l'e-

co indistruttibile nei secoli, tale che il fe-

lice amato nome di questo abilissimo imprendi-

tore giungesse fino ai nostri lontani nipoti. Scor-

giamo in lui lo sportivo vero e perciò lo sor-

reggiamo con tutte le nostre forze nel mu-

tevole clamore degli stadi, levando un applau-

so a lui e al suo Milan.

 

PS: Ora leggete una riga si ed una no!

 

Analisi

 

- Caro, ho avuto il risultato delle analisi e ora so il perché di quei mal di testa.... in futuro non saremo più in due...

- Perché? Aspetti un bambino?

- No, ho il cancro.

 

Miracoli

 

Un uomo sulla carrozzella viene accompagnato a Lourdes nei luoghi sacri.

Lo aiutano a scendere dalla carrozzella e ad inginocchiarsi per pregare.

Si rivolge alla Madonna e le chiede la grazia.

Poi torna alla carrozzella ed esclama:

"Oh! Grazie! Le ruote nuove!"

 

La mano

 

Una ragazza porta a casa dai suoi genitori il suo ragazzo per presentarlo.

Dopo le presentazioni il padre si apparta con il ragazzo.

Dopo aver parlato un po' del più e del meno il padre si decide:

- Senta, vorrei sapere se lei ha intenzioni veramente serie con mia figlia.

- Guardi, voglio essere sincero con lei. Io voglio la sua figa.

- Eh, insomma! Che volgarità! Una volta si chiedeva la mano!

- Eh, no! Basta con 'ste seghe!!!

 

In stazione

 

Un treno è fermo in stazione.

Ormai è ora che parta e così il capostazione fischia e piano piano inizia a chiudere tutti gli sportelli con una vigorosa spinta...

SBAM! E il primo si chiude.

SBAM! E si chiude il secondo.

SBAM! E si chiude il terzo.

SBAM! Ma il quarto non sta chiuso e riscivola indietro...

SBAM!! Il capostazione ci riprova ma lo sportello si riapre.

SBAAMM! Il capostazione ci riprova con una fortissima spinta, a due mani, inutilmente...

SBAAAMMM!!! Il capostazione assesta un poderosissimo calcio allo sportello...

Ancora niente.

SSSBBBAAAAAMMMM!!!!!!! Il capostazione presa una lunga rincorsa si proietta sulla porta con una enorme e poderosa spallata ma di nuovo la porta si riapre.

Il capostazione decide allora di esaminare la porta alza gli occhi e...

- Bella bimbina togli le ditine dallo sportello senno' non si chiude...

 

I paracadutisti

 

                Dal vano di un aereo militare si lanciano 5 paracadutisti che cominciano a formare la stella.

Ma quando è il momento di aprire il paracadute ad uno dei 5 gli si rompe l'anello!

- Presto, fate qualcosa! - ordina il comandante - Prendetelo per la giacca!

E la giacca gli si sfila!

- Prendetelo per la camicia!

E la camicia gli si sbottona!

- Prendetelo per i calzoni!

Ed i calzoni gli si rompono!

- Prendetelo per le mutande!

E le mutande gli si scuciscono!

- Ma prendetelo per il culo!

- NOI ABBIAMO IL PARACADUTE E TU NO!

 

Il genio

 

Disse Isaac Newton subito dopo che una mela gli cadde sulla testa:

- Strano, io sono seduto sotto un pero.

 

Povera macchina

 

Bossi  va dal carrozziere con la macchina tutta sfasciata: cofano, portiere, ...tutto insomma.

- Senatore, ma cosa le è successo alla macchina??

E Bossi:

- Eh... ho investito un negro...

- Ma come ha fatto a fare tutto questo danno investendo una sola persona?

- Eh, beh, continuava a scappare tra gli alberi...

 

L’elefante di via Pompeiano

 

Un balbuziente che abita in via Pompeiano rientra a casa ma trova un elefante morto sulla soglia di casa che gli impedisce di rientrare.

Decide allora di telefonare alla polizia per segnalare il fatto e farlo sgombrare.

Bal: P-p-p-ront-t-t-o P-p-oo-p-p-oolizia! C-c-c-c-c'è un e-e-e-elef-fante m-m-m-orto dava-a-a-anti c-ca-c-c-caasa mia!

Pol: Bene mi dica dove abita che lo veniamo a prendere.

Bal: A-a-abito in v-v-v-ia P-poo... P-p-poo... P-p-oo...

E imbestialito butta giù il telefono perché non riesce a pronunciare il nome della sua via.

Lascia passare dieci minuti si calma fa un bel respiro e ritelefona.

Bal: P-p-p-ront-t-t-o P-p-oo-p-p-oolizia! C-c-c-c-c'è un e-e-e-elefante m-m-m-orto dava-a-a-anti a-a-alla m-m-m-ia po-o-o-rta!

Pol: Ah è ancora lei... vabbè se mi dice dove abita veniamo subito.

Bal: S-s-sto in v-v-via P-p-pooo... P-p-p-poo... in v-v-via Poo..

E ancora più infuriato butta giù il telefono perché non riesce a pronunciare il nome della sua via.

Passano due ore e mezzo e il balbuziente ritelefona:

Bal: Pr-r-ront-t-to P-poo.. P-poolizia! S-s-sono qu-quello dell'e-e-e...

dell'e-e-elefante!

Pol: Allora si può sapere dov'è sto benedetto elefante?

Bal: In v-v-ia P-p-poo... in via P-p-p-poo.. PO!

Pol: E ci ha messo due ore e mezzo per dirmi che sta in via Po?

Bal: N-n-no c-c-ci ho m-m-messo d-d-due o-ore e m-m-mezzo per po-portare l'e-e-elef-f-fante da via Poo-pompeia-a-ano a v-v--ia P-po!

 

Il pappagallo

 

                Due coniugi comprano un pappagallo molto intelligente ma ha il difetto che non fa altro che cantare "Bandiera Rossa".

La donna, continuamente assillata, non lo sopporta più e un giorno che il marito è via a lavorare lo riempie di botte lasciandolo tramortito per terra.

 

La sera rientra il marito che lo vede e lo aiuta a riprendersi.

Questo rialzandosi si guarda in giro ed esclama:

"Finalmente! Sono andati via i fascisti?"

 

In paradiso

 

                C'è sciopero in Paradiso e Gesù sostituisce Pietro all'ingresso.

Ad un certo punto Gesù vede avvicinarsi un vecchietto.

"Benvenuto buon uomo, qual'è il tuo nome?"

E il vecchietto:

"Mi chiamo Giuseppe."

"E che lavoro facevi Giuseppe?"

"Il falegname"

"E dimmi: hai avuto prole?"

"Ho avuto un figlio ma per miracolo, non so neanch'io come è potuto accadere."

"Ah si?!?" (Gesù diventa pensieroso) "E... cosa faceva questo figlio?"

"Eeeeh! Mi dava un sacco di grattacapi. Era sempre via insieme a persone sconosciute. Ma io lo sapevo che un giorno o l'altro lo avrebbero tradito!"

Gesù sussulta un attimo, poi gli fa ancora una domanda:

"E... ehm, senti, com'era il suo rapporto con... la gente?"

"Mah, qualcuno gli voleva bene, altri no. Ha avuto problemi con le forze dell'ordine... eppoi, tutta quella gente che lo metteva sempre in croce!"

Gli occhi di Gesù hanno un guizzo: leva le braccia al cielo e grida:

"Papà!"

E il vecchietto:

"Pinocchio!!!"

 

In montagna

 

                In montagna, un alpino sperduto arriva ad una baita.

Bussa.

- Chi è?

- Sono un alpino, c'è mica la mamma?

- No è uscita prima che arrivasse il papà!

- C'è mica il papà?

- No è uscito prima che arrivasse mia sorella!

- E allora c'è mica tua sorella?

- No è uscita prima che entrassi io!

- Ma che razza di casa è questa? Non ci siete mai tutti?

- Ma questa non è casa mia, è il cesso!

 

Dormendo

 

                Punta Ala. Marito e Moglie trascorrono la notte per provare la nuova barca.

Al rientro lei chiede alla bambinaia:

- Come ha passato la notte Peppino?

- Un tesoro signora ha dormito tutta la notte e non mi ha mai chiesto niente - risponde la baby sitter.

- Tutto suo padre...

L’operaio

 

                Un tizio, operaio infaticabile, si taglia una mano lavorando.

Corre subito da uno specialista, con la mano ancora sanguinante e a penzoloni, per farsela ricucire.

Lo specialista, con un enorme efficienza, comincia da subito l'operazione, ma l'operaio lo ferma in tempo:

- Ma quanto mi verrà a costare questa operazione?

E lo specialista:

- 50 Milioni tondi tondi!

- 'Azz! e non c'è un modo più economico?

- Si... vada alla mutua, che lì la riattaccano anche per niente!

L'operaio di corsa va alla mutua, dove gli ricuciono la mano!

Prezzo dell'operazione: 200.000 Lire.

Dopo qualche tempo l'operaio, sfasciandosi la mano tutto dubbioso, nota che tutto funziona regolarmente, poi con un grido:

- E lo specialista voleva 50 milioni!

(segue un gesto inequivocabile)

TIE'!!!

....AAAH! LA MIA MANO!!!

 

Napoletani

 

                Un napoletano fa all'amico:

- Ue' Pashquà cumme va è nu seculo che nun t'aggia visto.

- Nicola! songhe iuto a LONDRA... bellissimo posto devi andarci Nico'  devi andarci non sai che CASINO...

- A Pashquà... io ce vurrebbi anna' ma lo sai... Io l'inglese nun lo saccio... cumme faccio?

- Ma no Nico' ...è facilissimo... tu parla piiaaniisssiimooo e ti capiscono benissimo.

- Ah vabbuò grazie Nico'...

 Nicola il napoletano prende allora l'aereo e va a Londra passa il controllo passaporti bagagli etc. e va a fare colazione al bar dell'aeroporto...

- Buuoongiooornooo... vurriiiaaa nuuu caffffeè e nu cuurrneettuuu.

E il barista:

- Nu caffffeè e nu cuurrneetttu... vaa bbbuuuoono...

Il Barista gli fa il caffè, gli da il cornetto e chiede:

- Ma vvooooii dda doooveeee veniiiteeeee?

- IIooo? iiiooo soooonge 'e Naaaapulee... e vvvoooi?

- Aaah aanchiiio soonge 'e Naaapule.

- 'E Naaapule? Maaa se siiiaamo tuuttt'e duuue 'e Naaapule allloooraa  peccccché coontiiinuiaaaamo a ppaaarrlaaare stu cazzo 'e inglese?

 

“Flocio”

 

                Il bambino cinese:

- Mamma, mamma, cos'è un flocio?

- Un flocio, calo, un flocio è... un pedelasta.

- Mamma, mamma, cos'è un pedelasta?

- Un pedelasta, calo, è un uomo con una malattia inculabile.

 

La retromarcia

 

                In montagna due contadini stanno rientrando verso casa con le fascine di legna sulle spalle quando vedono un'auto dei Carabinieri che s'inerpica per la stretta strada a marcia indietro.

Incuriositi da questo strano modo di guidare, li fermano e chiedono perché stanno andando a marcia indietro

Risponde il giovane Carabiniere alla guida:

"Andando così non abbiamo problemi anche se non troviamo un posto dove girare".

Detto ciò ringrana la retromarcia e riparte.

I due intanto riprendono a salire l'irta strada e dopo qualche minuto riecco l'auto dei Carabinieri sempre a retromarcia ma stavolta che discende la strada

Riconoscendo i due contadini il Carabiniere si ferma e gli dice: "SIAMO POI RIUSCITI A TROVARE IL POSTO DOVE GIRARE!"

 

Lo sapete?

 

- Sapete quel'è l'animale che quando si fa male gode?

- Il bue, perché si fa la bua!!!

 

In treno

 

                In uno scompartimento letti capitano un anziano signore ed una coppietta in viaggio di nozze.

I due sposini decidono ovviamente di dormire insieme e si mettono sulla brandina sopra a quella del vecchietto.

Essendo la prima notte di nozze i due cominciano a fare l'amore, ad un ritmo crescente... tanto che la sposina:

- Mmmhhhh!! Siii! Aaahhh! Siii... voglio un bambino... voglio un bambino...

...caro sono pronta a ricevere il tuo seme... voglio un bambino... lo chiameremo Marco... siiiii...

A quel punto il treno fa una frenata bruschissima e nello scompartimento si mette tutto sottosopra.

La sposina chiede impaurita al vecchietto:

- Scusi... ha visto mio marito?

Il signore strofinandosi un occhio con un fazzoletto:

- No guardi... suo marito proprio non l'ho visto... ma Marco ce l'ho tutto qui sull'occhio!

 

Dal farmacista

 

                Un signore entra in farmacia ed inizia ad ingiuriare pesantemente il farmacista.

Urla, si dimena:

"Farmacistaaaaaa mi ha venduto due confezioni di preservativi fallatiiiiiii, si sono rotti tutti! Ahhhhhhhhh disgraziatoooo"

Non appena l'esagitato termina un vecchietto alle sue spalle interviene:

"È vero, è vero, a me li ha venduti tutti che si piegano......."

 

In chiesa

 

                Una persona in chiesa prega tanto Dio che questi si presenta sulla terra.

Il fedele appena lo vede rimane sbalordito ma subito chiede:

- Senti.... ma per te quanti sono 100 miliardi di anni?

E Dio:

- e.. per me.. sono un secondo!

- ... ma per te quanti sono 100 miliardi di lire?

E Dio:

- e per me sono.. 2 lire!

- Senti, l'ultima cosa, mi potresti dare 2 lire?

- Si, si... aspetta un secondo.

 

Il turista

 

                In Sicilia un turista viene fermato sulla strada da un vecchietto che imbraccia una lupara che gli intima di scendere dalla macchina. Dopodiché gli ordina di masturbarsi.

Il turista lo prega in mille maniere di lasciarlo andare ma il vecchietto è inflessibile e si trova costretto ad ubbidire.

Finito tutto il vecchietto gli ordina di rifarlo, una, due, tre volte finché il turista distrutto non gli chiede pietà.

Allora il vecchietto si gira verso un cespuglio e grida:

"Carmela! Vieni, su, che questo signore gentilmente un passaggio ti da!"

 

La suora

 

                Una suora è in convento a ricamare, quando all'improvviso si buca un dito con l'ago e fa:

- Cazzo! Mi sono bucata.

Poi alza subito gli occhi al cielo:

- Cristo, ho detto cazzo!

E subito dopo:

- Madonna, ho detto Cristo!

Poi ci ripensa, sbuffa e fa:

- Ma vaffanculo! Io non volevo neanche fare la suora!

 

Tra cani

 

Ci sono due cani, un bassotto ed un alano che s'incontrano dal veterinario, e mentre aspettano il loro turno scambiano qualche parola.

L'alano chiede al bassotto:

- Come mai sei qui?

Il bassotto risponde:

- Sai, noi bassotti, si non siamo grossi come voi ma quando abbiamo voglia non ci sappiamo più contenere, così l'altro giorno mentre ho visto una bellissima Yorkshire mi sono fatto coraggio e le sono saltato addosso.

Siccome quella cagna era di un collega del mio padrone lui s'è arrabbiato molto così ha deciso di farmelo tagliare: ecco perché sono qui. E tu?

L'alano risponde:

- Sai ... per lo stesso problema ... anch'io non mi sono saputo trattenere.

L'altro giorno c'era la mia padrona che stava facendo la doccia, così mentre l'ho vista nuda m'è venuta una voglia incredibile. Quando è uscita e s'è chinata di spalle per prendere l'asciugamano che le era caduto, non ho più saputo resistere e me la sono montata!

Ed il bassotto:

- E così ti ha mandato qui per fartelo tagliare....

- No, no... mi ha mandato per farmi tagliare le unghie!

 

Preghiera

 

Tre frati decidono di andare a pregare nel deserto per un po'.

Dopo un anno circa il primo frate fa al secondo:

- Cavolo, che caldo che fa qua!

Poi continuano a pregare.

Dopo un anno circa il secondo fa al primo:

- Hai proprio ragione, qua fa molto caldo!

Poi continuano a pregare e a meditare.

Dopo un altro anno circa il terzo, più saggio, dice agli altri due:

- Siamo venuti qua per pregare o per fare casino?

 

Stranezze

 

                In un elegante bar entra un bellissimo cane che si mette seduto sullo sgabello vicino al bancone. Poi abbaia due volte e il barman gli porta un Martini con tre olive dentro. A quel punto un altro avventore chiama il barman:

- Ehi... pss...

- Cosa desidera?

- Senta... ma a lei non le sembra strano?

- No signore... noi mettiamo sempre tre olive nel Martini!

 

Indovinello

 

- Come si fa ad infilare dodici scozzesi in un'auto?

- Semplice, si getta un centesimo sul sedile posteriore!

 

Indovinello 2

 

- Che cos'è un tartufo?

- Una tartina volante non identificata!

 

Paracadute

 

                Su un aereo stanno viaggiando Berlusconi, Bossi, Casini e Madre Teresa di Calcutta.

Arriva il pilota che dice:

- Signori, l'aereo sta precipitando, siamo in cinque e ci sono solo quattro paracaduti!

Il primo lo prende Bossi dicendo:

- Prima io, che sono il più importante.

Il secondo lo prende Casini dicendo:

- Questo lo prendo io che sono il più giovane.

Il terzo lo prende Berlusconi dicendo:

- E questo a me che sono il più intelligente.

E tutti e tre si buttano fuori dall'aereo.

A quel punto, con un solo paracadute rimasto, Madre Teresa di Calcutta dice al pilota:

- Lo prenda lei, che è giovane, io sono vecchia, ormai la mia vita l'ho vissuta.

- Non si preoccupi - risponde il pilota - ce n'è per tutti, quello più intelligente ha preso lo zaino con la posta!!!

 

Pina e Gino

 

                Gino rientra a casa tutto eccitato, allora gira per casa alla ricerca della moglie Pina.

La trova in cucina.

Gino allora la butta sopra il tavolo e ...

Ad un certo punto Gino balbetta:

- Go....Go....Go.....GO.....

e la Pina:

- Gino te godi... si?

Gino:

- GO....GO.....le bale en tel caset!

 

Motivo di derisione

 

                Una mattina il generale dell'arma dei carabinieri trovandosi nello stesso corridoio con il presidente della repubblica, si lamenta del fatto che l'arma dei carabinieri è la più soggetta alla derisione per via delle numerose barzellette che circolano.

Il presidente allora ribatte dicendo che in parte è vero che i carabinieri non sono proprio i tipi più svegli della nazione; e per provarglielo chiama il giovane carabiniere di guardia in fondo al corridoio e gli ordina:

- Vai a casa a vedere se ci sono e torna qui a riferire.

Il carabiniere scatta sull'attenti e risponde:

- Signorsì - e parte di corsa.

Dopo un po' riecco il carabiniere che torna dal presidente con la lingua di fuori per la gran corsa scatta sull'attenti e dice:

- No, signor presidente, lei in casa non c'è.

A questo punta il presidente congeda il carabiniere e si rivolge al generale dicendo:

- Vede, come si fa a pretendere il rispetto quando si fanno di queste figure, anche se per eccesso di zelo.

Il Generale punto in pieno sull'orgoglio ribatte:

- Sì, ha ragione, ma quello è ancora giovane, non ha pensato che poteva TELEFONARE!

 

Camuffamento

 

                Un Inglese, un Francese e un sardo devono affrontare l'ultima prova per poter entrare nella CIA.

Il loro compito è quello di riuscire a camuffarsi dentro una stanza completamente vuota con un sacco messo loro a disposizione.

Al grido "God save the Queen!" entra l'Inglese.

Dopo mezz'ora il gruppetto di esaminatori entra nella stanza e nota un sacco pieno al centro del pavimento.

Allora gli danno un colpettino e si sente "Bau! Bau!"

Il verso del cane è imitato così bene dall'Inglese che chiunque potrebbe pensare che dentro il sacco ci sia un cane e viene promosso.

È la volta del Francese che al grido: "W la France!" entra nella stanza.

Dopo mezz'ora gli esaminatori aprono la porta e notano un sacco pieno al centro del pavimento.

Gli danno un colpettino e si sente: "Miaoooo!"

Il verso del gatto è imitato così bene che anche il Francese viene promosso.

Per ultimo arriva il sardo; al grido: "W Gigi Riva!" entra nella stanza e vi rimane come gli altri mezz'ora.

Entrano gli esaminatori e notano un sacco pieno in mezzo alla stanza.

Allora gli danno un colpettino: niente.

Gli danno un altro colpettino: silenzio assoluto.

Allora cominciano a tempestarlo di calci e pugni: ancora niente.

Chiamano una guardia e questa, con un randello, picchia violentemente sul sacco: POM! POM! POM!

Alla fine si sente una vocina flebile flebile che fa:

"Patate... patate..."

 

Suore

 

Tre suore vanno in chiesa, si inchinano davanti al crocifisso ed iniziano a pregare.

La prima suora:

- Oh Signore, per farti levare il chiodo che ti trafigge la mano destra mi farei violentare da un maniaco!

La seconda suora:

- Oh Gesù mio, per farti levare quel chiodo che ti trafigge la mano sinistra mi fare violentare da una banda di naziskin!

La terza suora:

- Oh mio buon Signore, per farti togliere il chiodo che ti trafigge i piedi mi farei stuprare da un intero plotone di carcerari libidinosi!

Finita la preghiera le tre suore si alzano, salutano la croce ed escono dalla Chiesa.

Gesù alza la testa dal crocifisso ed esclama:

- Ma guarda un po' se per queste tre puttane devo sbattere la faccia per terra!!!

 

Cicogna

 

- Marcolino - dice il papà al figlioletto - la cicogna ti ha portato una meravigliosa sorellina!

- Ma papà - replica il piccolo  - con tante belle donne che ci sono vai a scoparti proprio una cicogna?

 

Appartamento

 

AGENZIA di LOCAZIONE affittasi - vendesi appartamenti  v.le Lecco n.69 00100 CHIAVARI.

 

Egr. Sig. Tal dei Tali,

Ho l'onore d'informarla che posso mettere a sua disposizione l'appartamento sul davanti di una mia proprietà molto carina che mi venne da mia madre.

 

Un triangolo di fitta e ricciuta erbetta cresce attorno all'entrata principale entrata che nel passato era molto stretta ma stata allargata ed ingrandita con molta pazienza e lavoro dal mio primo locatario tanto è vero che oggi vi si accede con molta facilità.

 

Qualche inquilino ha trovato l'alloggio molto umido ma ciò non ha creato alcun danno anzi data la dolce temperatura che segna in stagione la rende molto apprezzato il godimento che ne deriva. Il solo inconveniente se tale si può chiamare la vicinanza della famiglia del sig.Marchese che una volta al mese viene a far visita.

 

Detta proprietà ha anche un piccolo ingresso sul di dietro nascosto da due rialzi di soffice terreno ma tengo a precisare che nessuno può entrare da quella parte. Per tale scopo sono stata costretta a sfrattare l'ultimo inquilino che si ostinava a volerla usare mentre io intendo usufruirne per mie necessità personali.

 

Ho avuto anche offerte di locazione mensili e a giornate che però ho rifiutato perché non mi piace la gente di passaggio che non prende troppe precauzioni e si ritira con molte difficoltà cosicché dopo qualche tempo ci si accorge di aver subito danni irreparabili.

Desidero quindi trovare un inquilino raffinato e di buon gusto che sia in grado di innaffiare frequentemente l'erbetta e mantenere il mio appartamento in buon stato.

 

Il gas è istallato sul di dietro ma funziona solo dopo i pasti l'acqua è invece sul davanti con una bella e spaziosa presa principale per cui l'interessato non ha che da collocare la canna per innaffiare l'orto.

 

Come vede la proprietà ha pregi e sono persuasa che se verrà a trovarmi sarò ben lieta di conoscerla tanto più che sono pronta sul luogo per fargliela vedere e visitare in qualunque momento.

 

Certa che non mi farà torto ed in attesa di conoscerla personalmente distintamente la saluto:

 

 firmato: sig.na Gustava Generosa la Fica

 

Lo specchio

 

                Due ubriachi escono dall'osteria e ognuno decide di tornare a casa propria per smaltire i fumi della sbronza.

 

Il primo ubriaco entra in casa propria e, vedendosi riflesso nello specchio dell'ingresso, corre giù a chiamare l'amico:

- Pietroooo! Pietroooo! Corri! Ho i ladri in casa!

 

Pietro lo sente e corre verso di lui:

- Adesso vengo lì e gli spacchiamo la faccia!

 

Corrono su per le scale aprono la porta e la richiudono subito!

- Cacchio, sono in due! Andiamo a chiedere rinforzi!

 

Sono in strada e passa una macchina dei Carabinieri.

- Ferma ferma! Ci sono i ladri in casa mia!

 

I Carabinieri si fanno portare sul posto ed uno di loro sale verso l'appartamento coi due ubriachi, da un calcio alla porta per aprirla e poi la richiude subito, poi esclama:

- C'era già un collega sul posto...

 

La torta

 

                Attorno ad un tavolo sopra al quale v'è una torta ci sono:

Babbo natale, la Befana, un carabiniere stupido, un carabiniere intelligente.

 

Si spegne la luce, si riaccende e la torta non c'è più.

 

Chi l'ha mangiata?

 

Dunque, Babbo Natale non esiste, la Befana non esiste, il carabiniere intelligente non esiste...

 

 

 

Ebrei 7

 

- Sporchi Ebrei! Oggi... dopo 5 anni... potrete cambiarvi le mutande!

 

- Evviva!

 

- Allora.. il 27 col 15, il 12 col 4, il 32.....

 

Salame in Paradiso

 

                In paradiso viene trovato un salame, e visto che li non si mangia, ci si chiede che cosa può essere mai.

Così l'angelo che lo ha trovato lo porta da S. Pietro, ma neanche lui ne sa nulla, allora lo portano da Gesù e chiedono spiegazioni su 'sto coso, ma nemmeno Lui sa nulla.

Allora vanno dalla Madonna... questa lo prende, .... lo soppesa, lo rigira e dice:

- Mah, esattamente non so cosa sia.... ma mi ricorda tanto lo Spirito Santo!

 

Le pulci

 

                Una pulce in ottimo stato dice ad un'altra tutta spelacchiata:

"Io quest'anno l'ho passato proprio bene, nascosta tra i peli di una figa calda."

L'altra dice:

 

"Io l'ho passato sui baffi di un motociclista e ho sofferto le intemperie ma quest'anno farò come te!"

 

Dopo un anno si rincontrano e la pulce spelacchiata è ridotta ancora peggio e l'altra incuriosita le chiede cos'è successo.

"Io mi ero nascosta in una bella figa calda... ma non so come ma il giorno dopo mi sono ritrovato sui baffi del motociclista!"

 

Il maniaco!

 

- Polizia, polizia c'è un maniaco sessuale che sta entrando in casa mia!

- Ci dia l'indirizzo signora che mandiamo subito una volante!

- No no... non c'è fretta. Meglio domattina.

 

Tradimenti

 

San Pietro sta giudicando un centinaio di donne per l'accesso al paradiso:

 

- Quelle che in vita hanno tradito il marito facciano un passo avanti.

 

Tutte, meno due, avanzano.

 

- Tutte all'inferno! - esclama il santo - comprese le sorde!

 

In sala operatoria

 

                Il chirurgo, che si appresta ad iniziare un intervento, al suo ferrista "di colore" protendendo verso di lui le mani:

- Guanti!

 

Il ferrista guarda un momento e fa:

- Diegi!

 

All’esame

 

                Un ex-appuntato dei carabinieri ormai in pensione istruisce il figlio per passare l'esame di ammissione nell'arma:

- Guarda Antonio, la cosa è semplicissima: quelli ti faranno solo tre domande. Quando ti chiederanno come ti chiami gli risponderai "Antonio", quando ti chiederanno quanti anni hai tu risponderai "ventuno" e infine, quando ti chiederanno se sai sparare tu risponderai "un pochino". Hai capito?

- Si papà!

- Allora proviamo: come ti chiami?

- Antonio!

- Quanti anni hai?

- Ventuno!

- Sai sparare?

- Un pochino...

 

Il giorno dopo Antonio si presenta alla selezione e l'esaminatore dopo averlo chiamato, comincia:

- Quanti anni hai?

- Antonio!

- Come ti chiami?

- Ventuno!

- Ma che me stai a prende' pel culo?

- Un pochino...

 

Francobolli

 

Stavano facendo un francobollo commemorativo per Craxi, poi lo hanno abolito.

 

Hanno capito che la gente avrebbe sputato dal lato sbagliato.

 

I conti

 

Il Doganiere:

- Scusi che cosa ha in quella Borsa?

Il Siciliano:

- Ho solo una calcolatrice...

- Posso vedere? - Apre la borsa e vede una lupara.

- Ma come mi aveva detto che aveva solo la calcolatrice!

 Siciliano:

- Noi in Sicilia così li facciamo i conti!

 

Barzellette in manicomio

 

                Un giornalista va a fare un'inchiesta in manicomio.

In cortile vede un crocchio di matti.

Un matto urla:

- 12!

e tutti ridono come matti.

Un altro fa:

- aspetta, aspetta: 51!!!

- Uhuhuhuh - si tengono la pancia.

Un terzo interviene:

- 27!

E sul crocchio piomba il gelo.

- 36!

Riattacca il primo.

E torna il buonumore.

- Ma che fanno - chiede il giornalista al direttore.

- Raccontano barzellette, sa sono qui da una vita, le storie sono sempre quelle, ormai le sanno a memoria... hanno dato a ciascuna un numero, basta dire quello che a tutti viene in mente la storia e si divertono.

- Sì, ma perché a quella del 27 non ha riso nessuno?

- Ah beh, perché quello non le sa raccontare.

- E perché quell'omino lì non ride mai?

- Ah beh, quello è scemo, non le capisce mica!

 

Il discorso del DUX

 

                Piazza Venezia di Domenica mattina.

La gente attende trepidante il discorso del Duce che, ormai è certo, dichiarerà guerra schierandosi con la Germania.

 

Tutti invocano la comparsa di Benito sul famoso balcone e, finalmente, appare un abito nero e una boccia pelata.

 

- Italiani...

 

- OOOHHHHHHHH (boato di ammirazione)

 

- Il regno d'Italia ha scelto......

 

- OOOOHHHHHHHH

 

- I guerrieri di Roma useranno di nuovo le loro spade...

 

-OOOOOHHHHHHHHHH

 

- Non credevate avrei avuto il coraggio...

 

- Nooooooo

 

- Mi avete preso per un codardo?

 

- Noooooooooooo (con applausi)

 

- Mi avete preso per un coniglio?

 

- Noooooooo (applausi scroscianti)

 

- Mi avete preso per un vigliacco?

 

- Nooooooooooooooooo (la gente infoiata tenta di entrare nel palazzo)

 

- Mi avete preso per un cretino?

 

- Nooooooooooooo (sfondano il portone e portano il Duce in trionfo a braccia)

 

- Mi avete preso per un coglione!

 

- Noooooooooooooo

 

- MI avete preso per un coglione!

 

- Nooooooooooooo

 

 

- Si! Ahiaaaaaa mi avete preso per un coglioneeeeeeee!!!

 

La gallina ed il pulcino

 

                Una gallina e il suo pulcino si trovano nei pressi di un'autostrada affollatissima.

 

La gallina:

- Sei pronto figliolo?

 

E il pulcino:

- Certo mamma!

 

La gallina:

- Ora mettiti a correre e attraversa la strada più velocemente che puoi!

 

Tutti e due si mettono a correre con macchine e TIR che li sfiorano a destra e a sinistra.

Arrivano dall'altra parte sudati, ma salvi.

 

La gallina:

- COCCO DIO!!!

 

E il pulcino:

- PIO CANE!!!

 

Scarpe di coccodrillo

 

                Due carabinieri decidono di regalare alle rispettive mogli un paio di scarpe di coccodrillo, ma visto che i prezzi risultano esorbitanti, decidono di armarsi di canoa motorizzata ed equipaggiamento da safari per procurarsi le scarpe andando direttamente alla fonte.

 

Arrivati sul Nilo i nostri due carabinieri si dividono i compiti: il primo a prua prende al volo tutti i coccodrilli che gli capitano a tiro, il secondo li accatasta a poppa dopo averli tramortiti.

 

Ad un certo punto, quest'ultimo si stanca e dopo aver accatastato si e no una settantina di esemplari, urla al compagno:

- Aho! Ne prendiamo un altro soltanto... se anche quello non ha le scarpe, ce ne torniamo a casa!

 

Ebrei 8

 

                Hitler in un campo di concentramento alla folla di prigionieri:

- Da oggi avrete tutti un letto.

 

La folla esultante:

- Yeaaaahhhhhh!

 

Hitler:

- Ho detto UN letto!

 

In autobus

 

Come tutti sanno negli autobus di quasi tutto il mondo c'è una targhetta che riporta la scritta "non parlare al conducente".

In Inghilterra: "è vietato parlare al conducente".

In Francia: "vi preghiamo di non parlare al conducente".

In Germania: "è severamente proibito parlare al conducente"

In Scozia: "ma cosa ci guadagnate a parlare al conducente?"

a Napoli: "NON RISPONDETE AL CONDUCENTE!"

 

 

Il giornale

 

                Craxi in ufficio tutto incavolato chiama Pillitteri:

- Guarda qui su repubblica che razza di campagna denigratoria nei nostri confronti! Basta! Questi sono tre miliardi, vai a comprarla.

 

Pillitteri chiama Bobo Craxi:

- Mi ha appena chiamato tuo padre facendomi notare la campagna nei nostri confronti da parte di Repubblica. Prendi questi due miliardi e vai subito a comprarla.

 

Bobo Craxi chiama Mario Chiesa:

- C'è repubblica che sta conducendo una forte campagna contro di noi, prendi questo miliardo e vai a comprarla.

 

Mario Chiesa chiama l'usciere:

- Queste sono 1.200 lire, vai a comprare La Repubblica a Craxi.

 

Preservativo

 

                Un Carabiniere dal medico:

- Dottore sono preoccupato, ho paura dell'AIDS, mi dia un rimedio.

- Mi dispiace - risponde il dottore - all'AIDS non c'è rimedio, l'unica cose è di usare sempre il preservativo.

Due mesi dopo un collega sotto la doccia:

- Cosa hai li?

- Il preservativo!

- Come mai lo porti anche sotto la doccia?

- Il dottore mi ha detto che è l'unico rimedio contro l'AIDS...

- Ma non lo levi mai?

- Solo per pisciare e trombare!

 

Miracoli

 

                A causa della cronica mancanza di fondi Gesù Cristo si trova costretto a guadagnarsi da vivere facendo miracoli di vario genere nei teatri in giro per la Palestina.

Una sera chiede al pubblico due volontari pronti per essere miracolati.

Si presentano sul palco due persone: una apparentemente normale, l'altra priva delle gambe si muove con degli strani giochi di equilibrismo su delle stampelle.

- Da quello che posso vedere tu vuoi riacquistare l'uso delle gambe; come ti chiami?

- Il mio nome è Giuseppe.

- Allora vai dietro la tenda e comincia a pregare, Giuseppe.

- E tu - dice Gesù rivolgendosi all'altro - che all'apparenza sembri normale, dimmi come ti chiami e che problema hai.

- Il mmmio nnommme è Pppieeeetrrrro, vvvorrreeiii ppparlaaaaarrre bbbeene.

- Raggiungi Giuseppe dietro la tenda, e comincia a pregare anche tu, Pietro.

Mentre scendono le luci in sala e si crea l'atmosfera, Gesù comincia a invocare l'aiuto divino:

- In nome del Padre, Giuseppe, butta una stampella!

(thomp!)

- In nome del Padre, Giuseppe, butta l'altra stampella!

(thomp!)

- E tu, Pietro, in nome del Padre, dì qualcosa!

- Gggiiiuuusssepppeeee èèèè cccaaaddutttttoooo!!!

 

L’auto vecchia

 

                Un carabiniere ha un'auto molto vecchia ed un giorno decide di cambiarla, ma il concessionario cui si rivolge gli valuta l'auto vecchia solo 100.000 lire.

In caserma riferisce la cosa al maresciallo che gli chiede:

- Quanti chilometri ha la tua macchina?

- Ne ha 150.000.

E l'altro:

- Fatti furbo! Vai a casa e togli circa 50.000 Km!

Il carabiniere fa così e torna dal concessionario.

Giorni dopo si rivolge al maresciallo:

- Marescia', ma lei è un genio! Pensi mi hanno valutato l'auto un milione!

E il maresciallo:

- Vedi come si fa! Se fossi in te ne toglierei altri 50.000 Km.

Così fa e torna dal concessionario e quindi di nuovo dal maresciallo:

- Marescia', ma lei è un genio! Mi hanno valutato l'auto due milioni!

- E bravo, fatti furbo! Togline ancora! - risponde il maresciallo.

Il carabiniere va a casa e toglie tanti chilometri fino ad averne solo 8000.

Va dal concessionario e poi dal collega:

- Marescia', pensi ora la mia auto ha 8000 Km e dal concessionario me l'hanno valutata ben 2.500.000.

Il maresciallo risponde:

- Però... 8000 Km... 2.500.000 ... quasi quasi la compro io!

E il collega:

- E no! Adesso che è nuova la tengo io!

 

Titoli

 

                In uno scompartimento del treno ci sono 2 sacerdoti e un ufficiale della finanza che stanno chiacchierando amabilmente.

 

Il primo prete fa:

- Sono proprio contento dei miei parrocchiani, sono tutti brave persone, mi vogliono bene e mi salutano sempre quando mi incontrano per strada; figuratevi che spesso mi chiamano addirittura EMINENZA!

 

Il secondo prete:

- Eh, anche i miei parrocchiani sono molto gentili con me e mi vogliono un gran bene. Pensi che i più rispettosi addirittura mi chiamano SANTITA'!

 

E il Finanziere:

- E che cosa dovrei dire allora io? Quando mi presento, gli altri dicono: CRISTO!

 

La carrozzina

                Un tizio su una sedia a rotelle sta attraversando i binari del treno quando nel passare gli si incastrano le ruoto in mezzo alle traversine, allora dopo aver provato a liberarsi inizia a urlare:

- CASELLANTE!

... niente ...

- CASELLANTE!

... si sente il fischio di un treno in lontananza...

- C A S E L L A N T E!

... il treno è ormai a 400 metri!

- C A S E L L A N T E E E!

... il treno è a 200 metri ...

C A S E L L A N T E E E E E!

... treno a 50 metri ...

Si affaccia il casellante con tutta calma:

- Che c'è?

- S E N T I  C H E  B O T T O!!!

 

La rosa

 

Poesia: La Rosa

 

Ma se la Rosa (1)

la notte che fu concepito il Duce

avesse offerto al fabbro predappiano (2)

invece della figa il deretano,

l'avrebbe preso in culo quella sera

la Rosa sola e non l'Italia intera.

 

 

(1) la madre del Duce si chiamava Rosa Maltoni.

(2) il padre del Duce, originario di Predappio, faceva il fabbro.

L’esistenza di Dio

 

                Un astronauta sovietico torna da un lunghissimo viaggio galattico dove ha scoperto stelle e pianeti sconosciuti. Ricevuto con gran pompa dall'intera Nomenklatura sovietica, è ammesso al cospetto del Primo Ministro che, dopo averlo appassionatamente baciato sulla bocca, come usano là, gli domanda:

- Dimmi un po', compagno, ma sii sincero... durante il viaggio hai, per caso, visto Dio?

 

- Ebbene, compagno Primo Ministro, si... devo ammettere che ho incontrato Dio...

 

- E' INCREDIBILE! Giurami che non rivelerai a nessuno questa terribile scoperta!

 

- Giuro, compagno Primo Ministro!

 

L'astronauta fa il giro del mondo, accolto con onore da tutti i capi di stato, finché arriva anche al cospetto del papa che si fa dare un appassionato bacio sull'anello, come usano qui.

- Dilettissimo figlio, tu che hai esplorato l'Universo penso che avrai incontrato certamente Dio...

 

L'astronauta, ricordandosi del giuramento:

- No, compagno papa, in verità non l'ho visto...

E il papa svelto:

 

- E' INCREDIBILE! Giurami che non rivelerai a nessuno questa terribile scoperta!

 

Dio?

 

                Un alpinista che cade, precipita, precipita, la corda si spezza e lui si attacca con la punta delle dita ad una piattaforma di granito coperta di ghiaccio.

 

Sotto di lui, trecento metri di vuoto.

 

Il tizio aspetta un attimo, con i piedi penzolanti nel vuoto, e alla fine domanda con una vocina sottile:

- C'è qualcuno?

 

Niente.

 

Ripete, un po' più forte:

- C'è qualcuno?

 

Una voce profonda, che sorge dal nulla, sale allora fino a lui:

- Si, ci sono Io, Dio!

 

L'alpinista aspetta, con il cuor che batte e le dita congelate.

 

E Dio riprende:

- Se hai fiducia in me, molla quella piattaforma.

Ti manderò due angeli che ti prenderanno al volo!

 

Il piccolo alpinista riflette un attimo, poi, nel silenzio di nuovo siderale, domanda:

- C'è qualcun altro?

 

Papà, papà, un pollo!

 

OGGETTO: PERCHE IL POLLO HA ATTRAVERSATO LA STRADA?

MAESTRA D'ASILO:
Per andare dall'altra parte della strada.

ARISTOTELE:
E' nella natura del pollo, attraversare la strada.

KARL MARX:
Era storicamente inevitabile.

SADDAM HUSSEIN:
E' stato un atto non provocato dei ribelli ed avevamo pertanto ogni diritto di buttargli addosso 50 tonnellate di gas nervino.

CLINTON:
Non sono mai rimasto da solo con questo pollo.

RONALD REAGAN:
Non ricordo.

CAPITANO JAMES T. KIRK:
Per arrivare li', dove nessun pollo era mai arrivato.

HIPPOKRATE:
Per via di un'eccessiva lentezza del pancreas.

MARTIN LUTHER KING, JR.:
Vedo un mondo in cui tutti i polli saranno liberi di attraversare strade, senza che i loro motivi vengano messi in questione.

MOSE':
E Dio venne dal cielo, e disse al pollo "Devi attraversare la strada".
Ed il pollo attraverso' la strada, e ci fu grande giubilo.

FOX MULDER:
Lei ha visto con i suoi occhi il pollo attraversare la strada.
Quanti Polli devono ancora attraversare la strada, prima che lei ci creda?

RICHARD M. NIXON:
Il pollo non ha attraversato la strada.
Ripeto, il pollo NON ha attraversato la strada.

MACHIAVELLI:
L'importante e' che il pollo ha attraversato la strada. A chi interessa il motivo?
L'attraversamento della strada giustifica ogni possibile motivo.

FREUD:
Il fatto che lei si ponga la domanda, perche' il pollo ha attraversato la strada, esprime la sua sub-cosciente insicurezza sessuale.

BILL GATES:
Ho appena lanciato il nuovo Pollo 2000, che non solo attraversa la strada, ma fa anche le uova di cioccolato, amministra documenti importanti e gestisce il vostro conto in banca.

DARWIN:
I polli furono selezionati dalla natura attraverso un lungo periodo di tempo in modo da essere geneticamente in grado di attraversare strade.

EINSTEIN:
Se e' stato il pollo ad attraversare la strada o se la e' strada che si e' spostata sotto al pollo, dipende dal vostro ambito di riferimento.

BUDDHA:
Con tale domanda rinneghi la tua natura di pollo.

RALPH WALDO EMERSON:
Il pollo non ha attraversato la strada l'ha trascesa.

ANDERSEN CONSULTING:
La deregolamentazione sul lato della strada del pollo minacciava la sua posizione di mercato dominante.
Il pollo si e' trovato di fronte delle sfide significative a sviluppare le competenze richieste per poter affrontare nuovi mercati competitivi.
In una stretta collaborazione col cliente Andersen Consulting ha aiutato il pollo ad elaborare una strategia di distribuzione fisica ed un processo di riconversione.
Utilizzando il Modello di Integrazione dell'Uccello (MIU) Andersen ha aiutato il pollo ad impiegare le sue capacita', metodologie, conoscenze, capitale ed esperienza per indirizzare i dipendenti, i processi e le tecnologie proprie del pollo verso la riconversione della sua strategia generale nell'ambito del Program-Management.
Andersen Consulting ha utilizzato un team work composto di analisti di strade e dei migliori polli, nonche' consulenti Andersen con notevole esperienza nel settore dei trasporti, che in due giorni di riunione e brain storming hanno portato il proprio bagaglio di conoscenze, sia tacito che manifesto, ad un livello comune, e che hanno creato sinergie per raggiungere lo scopo prefissato, ovvero l'elaborazione e la riconversione di un sistema del Valore manageriale all'interno del processo dell'uccello medio.
Le riunioni hanno avuto luogo in un parco, per ottenere un'atmosfera test efficace, che si basa sulla strategia prevista, focalizzata sul settore analizzato e che conduce a chiare e consistenti assunzioni di mercato.
Andersen Consulting ha aiutato il pollo a riposizionarsi, per ottenere un maggiore successo.

 

Da un manuale IBM

 

Il mouse, in francese si chiama "souris", in spagnolo "raton", in tedesco "maus" e solo noi italiani, invece di chiamarlo "topo", lo chiamiamo "mouse", in inglese. Gli americani della IBM non lo sapevano e hanno tradotto, "un po' troppo letteralmente", un loro manuale di istruzioni distribuito in tutte le filiali del mondo, tra cui quella italiana.
Il testo originale, in inglese, e' stato tradotto in italiano, quindi, in questo modo:
"Le palle dei topi sono da oggi disponibili come parti di ricambio.
Se il vostro topo ha difficolta' a funzionare correttamente, o funziona a scatti, e' possibile che esso abbia bisogno di una palla di ricambio. A causa della delicata natura della procedura di sostituzione delle palle, e' sempre consigliabile che essa sia eseguita da personale esperto.
Prima di procedere, determinate di che tipo di palle ha bisogno il vostro topo. Per fare cio' basta esaminare la sua parte inferiore. Le palle dei topi americani sono normalmente piu' grandi e piu' dure di quelle dei topi d'oltreoceano. La procedura di rimozione di una palla varia a seconda della marca del topo. La protezione delle palle dei topi d'oltreoceano puo' essere semplicemente fatta saltare via con un fermacarte, mentre sulla protezione delle palle dei topi americani deve essere prima esercitata una torsione in senso orario o antiorario. Normalmente le palle dei topi non si caricano di elettricita' statica, ma e' comunque meglio trattarle con cautela, cosi' da evitare scariche impreviste. Una volta completata la sostituzione il topo puo' essere utilizzato immediatamente.
Si raccomanda al personale esperto di portare costantemente con se un paio di palle di riserva, cosi' da garantire sempre la massima soddisfazione dei clienti. Nel caso in cui le palle di ricambio scarseggino, e' possibile inviarne richiesta alla distribuzione centrale utilizzando i seguenti codici:
- PIN 33F8462 - Palle per topi americani - PIN 33F8461 - Palle per topi stranieri".

 

Malvagio

 

Un tizio va in un canile specializzato per la vendita di cani da guardia e fa al titolare:

"Buongiorno, vorrei acquistare un cane da guardia ferocissimo, uno che i ladri prorprio li sbrana, se li mangia vivi!"

il negoziante di rimando:

"Guardi, qui abbiamo Fritz, pastore tedesco di ottima dinastia, ferocissimo!"

"ma, io vorrei qualcosa di piu' feroce ancora, proprio cattivo!"

il negoziante passa in una zona diversa del canile e dice:
"Guardi, questo e' Otto, purissma razza Dobermann, ferocissimo, la sua dinastia ha sbranato piu' di mille ladri nei secoli scorsi, e' una macchina da guerra vera e propria!"
il cliente non e' ancora soddisfatto, e dopo l'ennesimo cane il negoziante gli dice di tornare dopo l'orario di chiusura passando per il retro.

La sera il signore si presenta all'ora stabilita;

"Guardi, io ho il cane che fa per lei, ma se lei lo compera, tutto a suo rischio e pericolo, io non voglio averci a che fare in seguito.
Detto questo tira fuori una scatola delle scarpe e aprendola esclama "Questo e' Malvagio, il cane piu' cattivo della terra"; il signore si sporge per vedere meglio e scopre all'interno della scatola un piccolo cagnetto. Deluso si rivolge al negoziante con parole di protesta, ma lui zittendolo dice al cane "Malvagio il tavolo!" il cane salta fuori dalla scatola e aggredisce il tavolo con una velocita' tale che dopo pochi istanti non ne e' rimasta che polvere poi dice "malvagio l'armadio" e anche l'armadio finisce in polvere dopo pochi secondi; il cliente entusiasta compera il cane al volo e corre a casa per mostrarlo alla moglie. Appena arrivato a casa entusiasta urla alla moglie: "Cara ho finalmente trovato il cane che fa per noi!" e cosi' dicendo apre la scatola. La moglie vedendo il cagnetto rimane perplessa e chiede spiegazioni, il marito allora escalma "Ma cara, questo e malvagio!" e la moglie di rimando "Si, malvagio il cazzo......."

 

Genovesi

 

                Lo staff della Croce Rossa di Genova si e' accorto che uno dei piu' famosi (e ricchi) avvocati della citta' non ha mai fatto una donazione che sia una.
Un incaricato allora lo chiama per convincerlo a versare un contributo in beneficenza.
"Ci risulta che lei, cosi' importante e famoso non ha mai fatto una donazione. E' un peccato, pensi quanta gente potrebbe far felice con un piccolo gesto. E poi ne guadagnerebbe anche la sua immagine agli occhi di tutta la citta'"
L'avvocato rimane silenzioso un attimo e poi risponde:
"Carissimo, vi risulta a voi della Croce Rossa che mia madre sta morendo per una lunga malattia e che le spese mediche sono piu' alte dei suoi guadagni annui?"
Imbarazzato l'incaricato borbotta: "Um.. no"
"E senta, caro, vi risulta mica che mio fratello, invalido del lavoro, e' cieco e costretto su una sedia a rotelle?"
L'incaricato, sempre piu' imbarazzato comincia a scusarsi, ma l'avvocato lo interrompe:
"E senta ancora, figliolo, siete mica a conoscenza del fatto che il marito di mia sorella e' morto in un incidente lasciandola sola, senza una lira e con tre bambini a carico?"
L'incaricato, ormai distrutto, moromora: "No...non ne avevo idea..."
"E allora" riprende l'avvocato in tono secco "se non ho mai dato una lira a loro, mi dice per quale ragione dovrei darne a voi?"

 

Pappagallo

 

                Un prestigiatore, attrazione di una nave da crociera, possiede un pappagallo che gli rovina sempre lo spettacolo coi suoi interventi, anticipando i trucchi e dicendo:
"Ha un asso nella manica, ha il re di fiori nel taschino, la colomba e' uscita da un buco del suo cappello" e cosi' via.
Una notte, dopo una collisione con uno scoglio, la nave affonda e il pappagallo si ritrova su una scialuppa di salvataggio insieme al prestigiatore, alla mercé delle onde.
Per qualche giorno il pappagallo se ne sta zitto, osservando pero' con aria inquisitoria il prestigiatore.
Alla fine pero' non ne puo' piu':
"D'accordo, mi arrendo! Cosa ne hai fatto della nave?"

 

Cadute

 

Che differenza c'e' tra un uomo che cade dal 6 piano ed uno dal 1 ?
Quello che cade dal 6 fa: "AAHHHHHHHH! STUMP!!!!".
Quello che cade dal primo: "STUMP! AAHHHHHHHHHHHH!".

 

Software news

 

                Da esperienza fatte sono state raccolte molte caratteristiche e 'bug' delle applicazioni piu comunemente utilizzate.

Leggere con molta attenzione!

OKKIO A CERTI TIPI DI INSTALLAZIONE!
L'anno scorso un mio amico ha effettuato l'aggiornamento da Fidanzata 6.0 a Moglie 1.0, ed ha scoperto che quest'ultima ha una tale occupazione di memoria da lasciare pochissime risorse di sistema per altre applicazioni.

Egli ha anche notato che Moglie 1.0 ha la tendenza a generare processi-figli, che consumano ulteriori preziose risorse. Vi e' inoltre un altro fenomeno negativo, non indicato sulla documentazione del prodotto, la cui probabile presenza era stata ravvisata da altri utenti. Non solo infatti Moglie 1.0 si installa in modo tale da essere lanciata per prima all'inizializzazione, e controllare cosi' tutte le attivita' del sistema; ma, come lui ha avuto modo di scoprire, alcune applicazioni, come PokerNotturno 10.3, Ubriacatura 2.5 e NotteAlPub 7.0 non riescono piu' a partire, mandando in stallo il sistema appena lanciate, anche se esse funzionavano perfettamente prima dell'installazione di Moglie 1.0.

L'applicazione Calcetto 2.2 inoltre funziona a tratti.

All'installazione, Moglie 1.0 installa anche alcuni "Plug-in" indesiderati come Suocera 55.8 e Cognato in versione beta. Di conseguenza, le prestazioni del sistema decadono inesorabilmente con il passare del tempo.

Ecco alcune caratteristiche che sarebbero gradite nella versione 2.0 di Moglie:

1) un pulsante "Minimizza" o "Disabilita Temporaneamente";
2) un pulsante "Dacci un taglio" o "Vatti a fare un giro";
3) un programma di disinstallazione che, senza perdite di tempo e di risorse, permetta di rimuovere Moglie 1.0 senza conseguenze future sulle funzionalita' del sistema;
4) un'opzione che consenta di far funzionare il gestore di rete in modo promiscuo, consentendo di fare un uso maggiore della funzionalita' di prove hardware.

Personalmente, per evitare i problemi causati da Moglie 1.0, ho deciso di installare piuttosto Ragazza 2.0. Anche cosi', comunque, ho avuto parecchi problemi. Apparentemente e' impossibile installare Ragazza 2.0 direttamente su Ragazza 1.0; occorre prima disinstallare Ragazza 1.0. Altri utenti mi hanno detto che si tratta di un bug di vecchia data. Da prove effettuate mi sembra che le due versioni di Ragazza entrino in conflitto nella gestione delle porte I/O.

E' strano che non abbiano ancora corretto un errore cosi' evidente. Cosa ancora peggiore, il programma di disinstallazione di Ragazza 1.0 non funziona bene, lasciando alcune "fastidiose tracce" nell'applicazione del sistema. Ma il fatto piu' fastidioso e che tutte le versioni di Ragazza aprono continuamente una finestra di dialogo che decanta i vantaggi del fare l'aggiornamento a Moglie 1.0.
AVVISO DI BUG (questo e' veramente grandioso) ! ! ! Moglie 1.0 ha un bug non documentato. Se si prova ad installare Amante1.1 prima di disinstallare Moglie 1.0, Moglie 1.0 cancella, senza possibilita' di recupero i file Soldi.dll e Casa.dll prima di effettuare l'auto disinstallazione.

Quindi Amante 1.1 si rifiutera' d'installarsi, segnalando la mancanza di risorse di sistema ! ! !

 

Punti di vista

 

                Boris Yeltsin, Bill Clinton, e Bill Gates vengono invitati a pranzo da Dio Alla fine del pranzo Dio dice loro: "Ho invitato a pranzo vuoi tre che considero le persone piu' rappresentative della terra per darvi un importante messaggio da portare a tutti i popoli: - Domani distruggero' la Terra
Yeltsin immediatamente chiama il suo gabinetto e gli dice :
"Ho due terribili notizie per voi: la prima e' che Dio esiste veramente e la seconda e' che domani distruggera' la terra."

Clinton convoca una sessione d'emergenza del congresso e dice loro:
"Ho due notizie: una buona ed una cattiva: quella buona e' che Dio esiste e quella cattiva e' che domani distruggera' la terra"

Bill Gates torna alla Microsoft headquarters e comunica al suo staff:
"Ho due notizie fantastiche: la prima e' che io sono stato considerato una delle tre persone piu' importanti della terra e la seconda e' che il problema dell' anno 2000 e' stato risolto"

 

Parole crociate

 

Carabiniere fa le parole crociate:
due lettere, sei romano...NO

 

L’italiano degli uomini

 

Ho fame = Ho fame
Ho sonno = Ho sonno
Sono stanco = Sono stanco
Andiamo al cinema? = Mi piacerebbe fare sesso con te
Posso portarti fuori a cena? = Mi piacerebbe fare sesso con te
Posso chiamarti qualche volta? = Mi piacerebbe fare sesso con te
Posso avere l'onore di un ballo? = Mi piacerebbe fare sesso con te
Bel vestito! = Bella gnocca!
Sembri tesa, ti faccio un massaggio? = Ti voglio accarezzare
Cosa c'e' che non va? = Non vedo perche' ne stai facendo una tragedia
Cosa c'e' che non va? = Attraverso quale insignificante trauma psicologico auto-inventato stai combattendo ?
Cosa c'e' che non va? = Immagino che di fare sesso stanotte non se ne parla...
Sono annoiato = Vuoi fare sesso con me?
Ti amo = Facciamo sesso, ora!
Ti amo anch'io = Va bene, l'ho detto, ma ora facciamo del sesso
Si, mi piace il tuo taglio di capelli = Mi piacevano di piu' prima
Si, mi piace il tuo taglio di capelli = Cinquantamila lire e non e' cambiato nulla!
Parliamo = Sto cercando di fare una buona impressione su di te in modo che tu creda che sono una persona profonda e forse allora acconsentirai a fare sesso con me.
Mi sposerai? = Voglio che diventi illegale per te andare a letto con altri uomini.
(mentre si fanno compere) Mi piace di piu' quell'altro = Prendi uno qualunque di questi vestiti ed andiamocene a casa!

 

L’italiano delle donne

 

Si = No
No = Si
Forse = No
Mi dispiace = Ti dispiacera'
Abbiamo bisogno = Voglio
Decidi tu = La decisione giusta dovrebbe essere ovvia
Fai come ti pare = La pagherai in seguito
Dobbiamo parlare = Ho bisogno di lamentarmi di qualcosa
Certo, fallo pure se vuoi = Non voglio che tu lo faccia
Non sono arrabbiata = Certo che sono arrabbiata, stronzo !
Sei cosi mascolino = Hai bisogno di raderti
Certo che stasera sei proprio carino con me = Possibile che pensi sempre al sesso ?
Spegni la luce = Ho la cellulite
Questa cucina e' cosi' poco pratica = Voglio una casa nuova
Voglio delle nuove tendine = e tappeti, e mobili, e carta da parati
Ho sentito un rumore = Mi ero accorta che stavi per addormentarti
Mi ami? = Sto per chiederti qualcosa di costoso
Quanto mi ami? = Ho fatto qualcosa che non ti piacera' sentire
Ho il sedere grosso? = Dimmi che sono stupenda
Devi imparare a comunicare = Devi solo essere d'accordo con me
Niente, davvero = E' solo che sei un tale stronzo.

 

Sopravvivenza

 

                Per saggiare il loro spirito di sopravvivenza, un ingegnere, un fisico e un matematico vengono lasciati ciscuno su un'isola deserta per un mese avendo a disposizione 3 cassette di scatolette di tonno ciscuno.
Alla fine del mese i tre malcapitati vengono visitati per vedere i risultati.
Per primo viene vistato l'ingegnere, il quale viene trovato ben nutrito e con le scatolette tutte aperte.
- Beh, vedete! Mi sono inventato questa macchinette - dice mostrando un macchinario fatto con ramoscelli, radici, etc - Basta mettere la scatoletta nel marchingegno e.... tack, con un colpo netto la scatoletta si apre.
Per secondo viene visitato il fisico, che viene trovato molto dimagrito, con la maggior parte delle scatolette ancora chiuse, ma comunque in condizioni ragionevoli.
- Mah, io per aprire le scatolette ho utilizzato i miei occhiali, focalizzando i raggi del sole sulla scatoletta stessa, fino a fonderla, ma sapete, il processo e' lungo e di sera e nelle giornate nuvolose sono stato costretto a saltare il pranzo.
Per ultimo viene visitato il matemtico che viene rinvenuto su un cumulo di scatolette intatte, scheletrico, al limite del coma per denutrizione, con una scatoletta intatta a cui dice:
- supponendo PER ASSURDO che non ti apri....

 

Catastrofi

 

                Un avvocato e un ingegnere stanno pescando ai Caraibi. L'avvocato dice: "Io sono qui perche' la mia casa e' bruciata e con lei tutto cio' che possedevo. L'assicurazione ha pagato tutto". Allora l'ingegnere dice: "Ma guarda la coincidenza. Io sono qui perche' la mia casa e tutti i miei beni sono stati distrutti da un'inondazione, e la mia assicurazione ha pagato per tutto". L'avvocato rimane un po' perplesso e poi chiede: "Ma come diavolo hai fatto a provocare l'inondazione?".

 

Svista

 

- Pronto, Polizia? Vorrei denunciare un furto. Poco fa sono salito in auto, ed ho visto che mi hanno rubato il cruscotto, il volante, la leva del cambio e tutti e tre i pedali! Dopo dieci minuti... - Pronto, Polizia? Sono quello di prima. Lasciate stare. Per sbaglio mi ero seduto sul sedile posteriore...

 

Virus e Windows

 

No, Windows non e' un virus, ecco cosa fanno i VERI virus.

-Si replicano velocemente. Ok, lo fa anche Windows.
-I virus usano molte risorse del sistema e rallentano il computer.
Ok, lo fa anche Windows.
-I Virus, a volte rovinano il disco fisso. Ok, lo fa anche Windows.
-I Virus rendono, occasionalmente, lento il computer (Vedi punto 2) e -l'utente acquistera' altro hardware. Ok, lo fa anche Windows.

Fino ad ora, sembra che Windows *SIA* un Virus, ma ci sono fondamentali differenze.
I virus sono programmi ben supportati dagli autori, girano su *tutti* i computer, il loro codice e' veloce, compatto ed efficiente e tendono a diventare piu' sofisticati con il tempo.
Quindi, Windows *NON* e' un virus.

 

Bill Gates

 

Bill Gates sta' facendo l'amore quando la compagna gli dice:
"Caro non godo per niente !"
E lui: "Annullo, Riprovo, Ignoro o Tralascio?"

 

Pane e patatine

 

                Un ricco americano, il Re delle Patatine Fritte Chip, chiede udienza al Papa.

Quando arriva il suo turno gli fa questa proposta:

- Santo Padre, se Lei domenica prossima durante la preghiera del Padre Nostro trasmessa in TV in mondovisione invece di dire "Dacci il nostro pane quotidiano" dicesse "Dacci le nostre Patatine Fritte Chip" io sono disposto a offrirle un milione di dollari.

 

Il Papa si indigna e fa cacciare via dalle guardie svizzere il ricco

americano.

 

Questi però non demorde e un mese dopo si fa ricevere di nuovo dal Papa con una proposta più allettante: 5 milioni di dollari, ma il risultato è lo stesso.

 

Il mese successivo però è di nuovo dal Papa e gli propone 10 milioni di dollari, ma ovviamente il risultato è sempre lo stesso.

 

Mentre se ne ritorna in America sul suo Jet personale pensa:

- Ma chissà quanto l'avranno pagato i fornai...

 

 

 

Il cero a Lourdes

 

In un paesino di montagna una giovane coppia non riesce ad avere figli.

Allora il prete del paese li invita ad andare ad accendere un cero a Lourdes.

 

L'anno seguente il prete viene trasferito perdendo così ogni contatto con la coppia.

 

Cinque anni dopo però, passando per il paesino, si ricorda di loro e decide di andarli a visitare.

Suona alla porta ed un bimbetto viene ad aprire.

Un po' sorpreso chiede:

- C'è la mamma?

 

E il bimbetto:

- No, la mamma è andata insieme con i miei due fratellini a prendere le mie due sorelline.

 

Il parroco con grande stupore:

- E il babbo dov'è?

 

- E' andato a Lourdes, non ho capito bene, ma ha parlato di spegnere una candela...

 

Matti in scalata

 

Tre matti sul tetto di un grattacielo hanno scommesso di arrivare sul tetto del palazzo vicino aggrappati ad una corda con il vuoto sotto.

 

Parte il primo, ma arrivato a metà dice ai due:

- Mi fanno male le mani!

 

- Sputale! - gli fanno gli altri.

 

Allora toglie le mani dalla corda per sputarle, ma cade giù:

- AAAhhh...

 

Parte il secondo, ma arrivato a tre quarti dice:

- Mi fanno male le mani!

 

Allora l'ultimo:

- Sputale!

 

Toglie le mani dalla corda e cade giù:

- AAAhhh...

 

L'ultimo, ormai certo della sua vittoria, inizia la traversata.

Arrivato a due metri dalla fine pensa:

- Che idioti quei due, ma io mica ci casco! TIE!

 

- AAAAhhhh...

 

Incidente aereo

 

Un elicottero è precipitato su un cimitero.

 

I primi ad accorrere sono stati i carabinieri: hanno già recuperato i corpi di oltre 300 vittime.

 

Nomi

 

Una coppia sarda, dopo anni e anni di cure contro la sterilità, riesce ad avere un figlio.

 

Il padre, fiero del suo figlio maschio, corre a registrare la nascita e il nome:

- Vede - fa all'impiegato - E' mio figlio, unico, fantastico, gli devo scegliere un nome mitico, che suoni subito grandioso. Io lo chiamerò... Cesare!

 

- Noooo - risponde l'impiegato - Cesare è il nome di un grande condottiero, ma è morto tradito dal figlio e pugnalato.

 

- Ma vede - continua il padre - E' mio figlio, capisce? Il mio unico grande figlio! Il suo nome dovrà richiamare imprese gloriose. Io lo chiamerò... Napoleone!

 

E l'impiegato:

- Senta, certo, ha ragione, Napoleone è stato un grande imperatore, ma non si scordi che è morto in solitudine e abbandonato anche dagli amici più cari.

 

- Ma è il mio primo, unico figlio, quello che porterà il mio nome e quello di mio nonno! Gli darò un nome che nessuno potrà mai scordare. Lo chiamerò... DIO!

 

E l'impiegato:

- Mah, non mi sembra il caso Signor Porcu...

 

Colori

 

La maestra assegna il solito compito a scuola: scrivere sul quaderno il nome di un colore.

 

Pierino va a casa e, tenendo a fare bella figura e ad inventare un nome strano, chiede aiuto alla mamma:

- Mamma, dimmi un bel colore difficile!

 

La mamma ci pensa un po', poi fa:

- Blu oltremare. Chi va a pensare questo colore?

Pierino scrive il colore sul quaderno e il giorno dopo va a scuola contento.

 

La maestra inizia ad interrogare:

- Tu, Cinzia, quale colore hai trovato?

- Rosso pompeiano!

- Bel colore, brava!

 

- Tu Marco cosa hai?

- Grigio cenere!

- Bravo...

 

Continua così, sinché non arriva al banco prima di quello di Pierino, dove si trova Edward, un bel negretto americano.

- E tu Edward, che colore hai?

- Blu Oltremare!

 

Pierino inizia a sudare freddo: "Porca miseria, mi ha fregato".

 

La maestra allora gli domanda:

- Pierino ... e tu che colore hai?

 

Pierino ci pensa un po', poi finalmente:

- Ah! ... ho trovato: NERO DI MERDA!

 

In gruppo

 

Un gruppo di una quindicina tra amici e amiche, annoiati dai soliti sabato sera, decide di fare una orgia.

 

Si spogliano, spengono la luce e l'orgia comincia...

 

Dopo circa una mezz'ora uno si alza, accende la luce e fa:

- Ragazzi, qui bisogna che ci organizziamo...

... l'ho preso nel culo tre volte e non ho ancora toccato una tetta!